“Dopo la sosta c’è sempre un po’ di incertezza prima della ripresa, anche se la squadra
si è allenata con la stessa intensità e lo stesso entusiasmo che aveva a dicembre.
Domani affronteremo una Reggina sull’onda dell’entusiasmo, sia per il cambio di
società sia per i risultati e le prestazioni ottenute nelle ultime gare di campionato.

Per far capire a tutti il grado di difficoltà della gara di domani, andremo in campo contro
una squadra che ha vinto gli ultimi tre match in trasferta. Sarà necessaria la miglior
Viterbese per poter mettere in difficoltà una compagine scomoda che sta
attraversando un ottimo momento di forma”.

Commenta con il tuo account Facebook