«Come ogni anno – denuncia Armando Poggetti – ci si ritrova, purtroppo, a dover constatare, per l’inerzia dell’amministrazione comunale di ogni colore ed epoca, la penosa situazione di Strada Salemme.
Ogni qual volta si verifica una forte pioggia, la strada viene letteralmente devastata.
Si ricorda che la strada è Comunale.
Si ricorda che nel Maggio del 2005 il Comune di Viterbo, con Delibera di Giunta, approvò il rifacimento della strada prevedendo in particolare “la bonifica della fondazione stradale e la realizzazione di sovrastruttura in conglomerato bituminoso”. La delibera fu anche resa immediatamente eseguibile.
E’ vero che rispetto l’eternità 15 anni siano solamente un battito di ciglia!
E’ vero anche, però, che per noi comuni mortali 15 siano una parte importante di vita.
Anni in cui ci si è sentiti sostanzialmente presi in giro!
Ci si chiede fino a quando si dovrà attendere per vedere riconosciuti i nostri diritti.
Talvolta, a seguito di lamentele espresse nelle modalità più disparate (articoli, social, ecc ) il Comune invia una ruspa che provvede ad una precaria sistemazione del manto stradale. Temporale permettendo.
Si trasmettono in allegato alcune fotografie che si ritene siano pallidi esempi della reale situazione del manto stradale.
Si trasmette altresì, dulcis in fundo, fotografia attestante lo stato della raccolta dei rifiuti.
La situazione è veramente critica per non dire vergognosa».