VITERBO Viterbo Terme, per l’assessore Claudia Nunzi è possibile. E su questo sta lavorando in questi giorni. Proprio ieri ha incontrato i responsabili di Terme dei Papi, Fausto Sensi e Salus Terme Tiziana Governatori. Subito dopo si è recata per un sopralluogo al Bullicame e alle piscine Carletti.

“Si parte dal dialogo – ha sottolineato l’assessore al termalismo di Palazzo dei Priori, dopo essersi confrontata con i proprietari delle due strutture termali del capoluogo -. Incontrerò di nuovo e anche presto Sensi e Governatori per portare avanti un progetto indubbiamente ambizioso, ma possibile anche grazie alla loro collaborazione. Abbiamo pensato a una “rete termale”.

Un progetto condiviso che potrà portarci al raggiungimento di un grande e importante obiettivo, con il coinvolgimento anche di influencer e una intensa e capillare attività di marketing territoriale”. Per quanto riguarda le terme libere, si partirà a giorni con gli interventi al Bullicame, ovvero con la sostituzione dei vetri distrutti lo scorso giugno a seguito di atto vandalico e con l’implementazione della videosorveglianza proprio per contrastare episodi analoghi.

Tempi stretti anche per le piscine Carletti, che vedranno una nuova staccionata, la sistemazione del manto stradale e la massima attenzione alla questione rifiuti. “Procederemo per step – ha aggiunto l’assessore Nunzi -: ora superiamo la fase di urgenza con questi interventi nella zona delle terme libere. Poi dritti su un unico obiettivo: trasformare Viterbo in Viterbo Terme”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email