Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione Carivit  ha approvato il consuntivo 2019 chiuso, al netto dell’intero carico fiscale sostenuto di € 535.207, con un avanzo pari a €  2.838.973.

Il risultato  è la sintesi di  una situazione finanziaria  rilevatasi  a livello generale  molto  positiva per tutte le principali classi di investimento, grazie alla politica espansiva delle banche centrali che ha favorito la propensione al rischio tra gli investitori.

Ciò naturalmente si è rispecchiato sugli andamenti delle gestioni patrimoniali della Fondazione ancorché   la gestione delle risorse patrimoniali dell’Ente sia  basata sull’adozione di criteri prudenziali volti ad assicurare la conservazione del valore economico del patrimonio contestualmente alla ricerca di rendimenti che permettessero  di adempiere alle  finalità istituzionali.

Il rendimento medio netto complessivo del patrimonio finanziario, calcolato come rapporto tra le rendite nette ed il patrimonio  finanziario medio, è risultato pari a 8,97%.

L’attività erogativa è stata  condotta secondo la programmazione stabilita attingendo alle apposite risorse allo scopo accantonante.

Nel corso dell’esercizio,  sommando  il  contributo di €  69.502 destinato al Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile anno 2019,  le erogazioni sono state pari a € 778.758  e destinate: per il 62,86 % al comparto arte, iniziative e beni culturali; per il 14,65% al comparto educazione e istruzione; per il 5,0% al comparto salute pubblica e per il restante 17,49% al comparto solidarietà sociale.

Nel complesso  il numero  delle richieste di finanziamento  esaminate à stato pari a n. 201 di cui n. 146 accolte.