L’assessore Sberna e il presidente dal consulta comunale Insogna: “Vogliamo creare una squadra con le associazioni di volontariato per la distribuzione dei sussidi in arrivo”

La squadra degli angeli della solidarietà per la distribuzione e la consegna dei sussidi in arrivo nei prossimi giorni, al fine di evitare assembramenti e circolazione di troppe persone. A lanciare l’appello è l’assessore ai servizi sociali Antonella Sberna di concerto con il presidente della consulta Sergio Insogna. “Facciamo appello a tutte le realtà di volontariato del nostro territorio, aderenti alla consulta e che operano nell’ambito della solidarietà cittadina, per creare una vera e propria squadra della solidarietà. Una realtà che supporterà il Comune, in particolar modo il settore dei servizi sociali, per dare aiuto e supporto a tutte le famiglie che hanno diritto ai sussidi annunciati dal governo. Il tutto nel rispetto delle disposizioni emanate nell’ambito del contenimento del contagio da Covid-19, tra cui evitare eventuali assembramenti che potrebbero crearsi a seguito di spostamenti di persone per raggiungere gli uffici dei servizi sociali”.
“È nostra intenzione servirci, anzi, affidarci, al volontariato organizzato, coordinato dai servizi sociali, dal comandante della polizia locale e dalla Croce Rossa – specifica il presidente Insogna”. “In queste ore, come già comunicato ieri dal sindaco Arena – prosegue l’assessore Sberna – stiamo lavorando all’avviso pubblico che fornirà indicazioni sulle modalità e i tempi per l’erogazione degli aiuti previsti, le misure preventive e i criteri di accesso per le famiglie in difficoltà che non hanno ancora percepito altri aiuti pubblici. Tutto sarà online molto presto, modulistica e documentazione per presentare l’apposita richiesta. Nel frattempo siamo impegnati nel predisporre la macchina organizzativa. A questo proposito ringrazio fin da ora tutti coloro che vorranno mettersi a disposizione per il bene della nostra città”.
Un ringraziamento che condivide anche il sindaco Arena, che aggiunge: “Stiamo cercando di mettere in piedi tutte quelle iniziative che ci consentono di raggiungere le famiglie nel modo più diretto possibile. E questa ne rappresenta un concreto esempio”.
Per aderire all’appello lanciato dal Comune è necessario inviare una mail ai due seguenti indirizzi:  [email protected] , [email protected] con il nome dell’associazione, il numero di volontari che potranno mettersi a disposizione e i recapiti per essere ricontattati.