VITERBO – Via San Lorenzo, Via Chigi e Ponte del Paradosso. Questi i tre punti dove da questa mattina sono entrati in funzione i varchi elettronici finalizzati al controllo della nuova ztl del centro storico di Viterbo.

“Quest’oggi – afferma l’assessore Alvaro Ricci – entra ufficialmente in funzione la nuova ztl nel centro storico. Un’operazione condivisa dall’Osservatorio per il centro storico, e realizzata per mezzo del segmento di un residuo del Plus, relativo all’infomobilità, che stava andando in prescrizione. Per arrivare a questa giornata importante abbiamo superato mille ostacoli ed oggi siamo qui a raccogliere i frutti di un lavoro che ci rende orgogliosi. Ma non è tutto. Abbiamo infatti intenzione di accompagnare quest’azione con la realizzazione di un parcheggio in via Sant’Antonio, all’interno del quale verranno riservati alcuni posti ai residenti”.

Stop al traffico, dunque, dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 20 di ogni giorno. Nel periodo estivo invece, previa adozione di specifici provvedimenti, anche nella fascia oraria che va dalle 21 all’una di notte.

“L’istituzione di questa nuova Ztl, commenta il sindaco Leonardo Michelini – non costituisce un traguardo, bensì l’inizio di un lavoro serio e impostato che dovrà portare alla riqualificazione del centro storico. Su questo fronte Viterbo è purtroppo un po’ in ritardo rispetto a realtà come Orvieto e Siena, che pur avendo centri più piccoli hanno saputo approfittare in passato dei finanziamenti del momento per realizzare, ad esempio, dei parcheggi interrati. Ovviamente, oltre a ridurre il traffico di veicoli in centro, con l’istituzione di questa nuova ztl vogliamo preservare anche la vivibilità dei residenti, come dimostra l’allungamento dell’orario pomeridiano per consentire la circolazione ai non residenti in tutte le Ztl del centro. Questo anche per soddisfare le esigenze dei commercianti e delle varie attività economiche del centro che si trovano all’interno del perimetro interessato dalle zone a traffico limitato.  A ciò andrà ad aggiungersi la prossima realizzazione di un parcheggio in via Sant’Antonio e uno fuori dalle mura.

A illustrare i particolari tecnici ci ha pensato il vicecomandante della Polizia locale, Rita Patara. “Forti dell’esperienza avuta con l’area pedonale abbiamo previsto la possibilità, per alcune categorie come i diversamente abili residenti nel Comune di Viterbo e non, i medici e i titolari di strutture ricettive, di poter accedere all’interno dell’area in maniera più agevole. Ulteriori indicazioni, realtive anche ai permessi temporanei, saranno a disposizione sul sito del Comune di Viterbo. L’ufficio permessi, ubicato presso il Comando di Polizia Locale, è in ogni caso a disposizione del pubblico nei giorni lunedì e venerdì, dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17. La richiesta potrà essere compilata anche sul posto: basterà presentarsi muniti di copia fotostatica e originale della carta di circolazione del veicolo di proprietà e della patente di guida.

I varchi elettronici, ricordiamolo, sono stati collocati all’inizio di via San Lorenzo (ingresso da piazza del Plebiscito), via Chigi (altezza via Sant’Antonio) e sul Ponte di Paradosso.

Il nuovo settore interesserà le seguenti vie e piazze: via e piazza San Lorenzo, via del Ganfione, via Chigi, via e piazza del Gesù, via dei Pellegrini, via dell’Ospedale, via del Ginnasio, via del Cimitero, via Vallecupa, piazza della Morte, via Pietra del Pesce, via Macel Maggiore, via e piazza San Carluccio, via Cardinal La Fontaine (tratto compreso da via San Lorenzo a via Annio), piazza Don Mario Gargiuli, via e piazza Santa Maria Nuova, via Fattungheri, via Crochi, via Baciadonne, via Zazzera, via Zelli Pazzaglia, piazza Padella, via del Fornaccio, via Romanelli.

Massimiliano Chindemi