Stelle al merito sportivo e medaglie al valore atletico saranno consegnate venerdì 15 novembre a Vitorchiano (VT), a partire dalle 17 nella cornice della sala Consiliare del Comune, a chi nel 2018 ha contribuito a portare alta la bandiera dello sport viterbese. Si tratta di dirigenti e atleti che il CONI Lazio premierà insieme a quelle realtà che nel corso dell’anno sono state a fianco del Comitato nella sua attività istituzionale di promozione sportiva.

I premiati. Le Stelle. Sono 9 in tutto i premiati. Tra i dirigenti a ricevere la Stella d’oro al Merito sportivo sarà Umberto Carbonari, componente del Comitato Nazionale dell’AIA e longevo presidente sezionale. Un curriculum impressionante quello del viterbese Carbonari, che ha indossato la prima giacchetta nera a 18 anni. Stretto collaboratore del presidente nazionale Nicchi, lo scorso anno ha festeggiato i 50 anni di tesseramento insieme ai vertici dell’Associazione. Stella d’argento per Fabrizio Maiolati, già presidente della FIDAL viterbese e componente della giunta regionale. Fondatore dell’ASD Alto Lazio, Maiolati rappresenta uno dei motori della promozione sportiva dell’atletica sul territorio. Tre le Stelle di bronzo assegnate quest’anno, che secondo il regolamento delle Benemerenze CONI corrispondono ad almeno 12 anni di attività per le persone e 20 per le società sportive. Il valleranese Giuseppe Fantini la riceverà per la lunga militanza nella pallavolo; come vice presidente del Comitato provinciale e dirigente del volley civitonico. Stella di bronzo anche per Paola Scuderi, delegata provinciale degli sport rotellistici e infaticabile promotrice del pattinaggio giovanile sul territorio delle Tuscia. Infine Alessandro Telli, vice presidente regionale della Federazione rugby, sport che vanta lunga tradizione e radici profonde nella provincia viterbese. L’unica Stella di bronzo per una società sportiva verrà consegnata al Club Nautico Capodimonte, che da 50 anni organizza corsi e regate sul lago di Bolsena.

Le Medaglie. Due argenti e un bronzo per gli atleti viterbesi. La tarquiniese Anastasia Anastasio, primatista europea di tiro alla targa (arco compound), riceverà la sua medaglia d’argento a Roma, nel corso della cerimonia di giovedì prossimo. Sarà invece presente il vice campione mondiale di long casting (pesca sportiva) Angelo Ciacci. Chiude la lista il bronzo di Sara Giustini, campionessa italiana di tiro con l’arco al chiuso a squadre.

Altre premiazioni. Il direttore della Casa Circondariale di Viterbo Pier Paolo D’Andria riceverà un riconoscimento per la collaborazione fornita al Comitato in occasione del progetto regionale “Lo sport entra nelle carceri”. A margine della manifestazione si svolgeranno poi altre premiazioni per chi si è speso nella promozione dell’attività sportiva nel territorio della Tuscia.