Si è svolto, nella serata di mercoledì 22 ottobre 2021, il primo consiglio comunale di Vitorchiano dopo le elezioni amministrative. Durante l’assise il sindaco Ruggero Grassotti ha annunciato le deleghe conferite agli assessori, nonché quelle assegnate ai consiglieri.

Il vice sindaco sarà Federico Cruciani, che si occuperà, come assessore, di lavori pubblici e urbanistica; in giunta, insieme a Grassotti e Cruciani, andranno Ester Ielmoni, a cui vanno le deleghe per tributi, bilancio, patrimonio e personale, Fabio Fanelli (servizi sociali, scuola e protezione civile) e Gian Paolo Arieti (cultura, sport e sviluppo economico).

Presidente del consiglio comunale è stato eletto Giuseppe Santini, a cui viene anche assegnato il compito di seguire gli aspetti relativi alla sanità e ai rapporti istituzionali nel distretto sanitario. Le altre deleghe ai consiglieri comunali eletti, all’insegna di un secondo mandato dell’amministrazione Grassotti quanto più possibile condiviso e partecipato per l’intera squadra, sono le seguenti: ambiente e associazioni a Marco Salimbeni; turismo, comunicazione e innovazione tecnologica ad Alessandro Vagnoni; decoro e sicurezza urbana a Piero Lanzi. Incarichi conferiti nel rispetto delle rispettive competenze ed esperienze di ciascuno.

In tal senso, nei gruppi di lavoro che periodicamente si riuniranno per affrontare i vari temi, saranno coinvolti anche coloro che in questo progetto hanno creduto e lavorato (in particolare concorrendo alle elezioni amministrative) ma che attualmente non siedono in consiglio: Alessandra Caprioglio, Augusto Ricci, Roberta Feliziani, Marco Cesarini, donne e uomini in grado di dare un ulteriore contributo alla crescita di Vitorchiano e del suo territorio.

Il sindaco Grassotti ha quindi enunciato le linee programmatiche del mandato, quelle su cui ha ottenuto la fiducia dei cittadini: proseguire nella valorizzazione del borgo per un maggiore sviluppo turistico e ricettivo, sostegno alle associazioni, vicinanza al mondo sportivo anche attraverso l’investimento nelle infrastrutture, difesa e tutela dell’ambiente, sicurezza stradale e urbana. “È stato un consiglio comunale – ha commentato – durante il quale abbiamo tutti condiviso, sebbene con diverse sensibilità, la necessità di lavorare in maniera distesa e collaborativa per risolvere i problemi del paese. I consiglieri si sono detti disponibili a collaborare e spero che questo clima si mantenga per tutta la durata della consiliatura”.