“Condanniamo con forza quanto affermato dai consiglieri di minoranza, relativamente allo stendardo esposto in occasione dei festeggiamenti di San Michele Arcangelo. Questi consiglieri, pur di avere visibilità, se la prendono addirittura con il Comitato Festeggiamenti San Michele Arcangelo danneggiando, di fatto, l’immagine del territorio che invece dovrebbero tutelare. Quello che loro definiscono “cartello pubblicitario” è uno dei segni più chiari e tangibili della devozione di Vitorchiano al suo patrono che il comitato, ogni anno, affigge in piazza.

Nelle poche righe inviate alla stampa locale, nascondendosi dietro a ringraziamenti di facciata, sferrano un’inaccettabile critica, nel tentativo forse di colpire anche qualcun altro ma con l’unico risultato di aver commesso l’ennesima figuraccia. Invece di prendersela con i volontari del Comitato Festeggiamenti, che hanno lavorato con grande passione dedicando le loro energie alla festa di Vitorchiano, avrebbero fatto meglio a tacere. L’autore del comunicato parla di “un foro anomalo” presente sulla torre e fatto forse da colui che ha attaccato lo stendardo, o forse le luci, o forse nulla (visto che alcuni fori sono preesistente da almeno 15 anni), e parlano di “sfregio” individuando un colpevole prima ancora di aver iniziato a cercarlo e, cosa ancor più grave, senza avere alcuna intenzione di risolvere la questione.

I consiglieri di minoranza criticano infatti la posa del tradizionale stendardo che il Comitato installa ogni anno in occasione dei festeggiamenti e chiedono informazioni sull’iter, dimenticando che l’iter è lo stesso da oltre 15 anni. Se veramente avessero notato qualcosa da approfondire circa la posa dello stendardo, potevano tranquillamente parlarne e segnalarlo con anticipo all’Ufficio Tecnico del Comune. Ma forse si sono dimenticati di essere loro stessi amministratori e hanno preferito far terminare i festeggiamenti per poi attaccare a testa bassa.

Peraltro, è tutto ancor più assurdo se si pensa che alcuni di questi consiglieri di minoranza sono stati essi stessi “festaroli” e dovrebbero quindi conoscere bene modalità e iter, evitando inutili polemiche. È evidente a tutti come la quasi totalità dei punti di fissaggio eventualmente presenti nelle mura, appartengano ad attività del lontano passato quando qualcun altro, veramente in barba alla torre millenaria e alle regole, pensò bene (anzi, male) di far installare addirittura una striscia luminosa lungo i merli delle mura. Striscia luminosa che questa amministrazione ha ovviamente fatto rimuovere non appena insediatasi, nel 2016.

Noi sosteniamo e difendiamo con forza l’operato del Comitato Festeggiamenti San Michele, che ringraziamo nuovamente per il grande lavoro fatto e per la bella festa organizzata e donata al paese intero; un ringraziamento che estendiamo altresì a tutti coloro che hanno collaborato con il Comitato e contribuito allo svolgimento della stessa. Non accettiamo quindi questo atteggiamento miope della minoranza capace solo di annebbiare le eccellenze del territorio che invece dovremmo tutti valorizzare. Certamente, come sempre fatto, procederemo con le dovute verifiche e, nella tradizionale ottica di condivisione e dialogo, cercheremo di capire e trovare, se davvero necessarie, le giuste e normali soluzioni per guardare avanti positivamente e nell’interesse di Vitorchiano senza avere la necessità, come ha nuovamente dimostrato questa minoranza, di trovare un colpevole a tutti i costi, che peraltro, in questa come in altre circostanze, non pare proprio esserci. Le loro lacrime di coccodrillo delle ultime ore servono a ben poco.