L’assessore Federico Cruciani: “Fondamentale investire sulla progettazione, anche per accedere ai fondi del PNRR”

 

L’emergenza sanitaria, purtroppo, sta tuttora rallentando sia gli iter amministrativi sia i cantieri, ma sul fronte dei lavori pubblici il Comune di Vitorchiano non si ferma: negli ultimi mesi 2021 e in questo inizio 2022 ha infatti avviato numerose azioni, alcune già in corso o prossime alla partenza, altre in fase di progettazione. “Come già anticipato in più occasioni – ricorda l’assessore al bilancio Ester Ielmoni – l’amministrazione comunale continua a lavorare, passo dopo passo, per rendere il paese sempre più fruibile, sicuro e moderno. Le risorse economiche, ovviamente, vanno cercate, reperite e gestite, anche alla luce di importanti voci in entrata che da agosto 2021 sono venute meno. Quindi occorre procedere per priorità, evitando gli sprechi e dando progressiva risposta alle tante necessità che emergono sul territorio”.

Il sindaco Ruggero Grassotti aggiunge che “tutto questo viene portato avanti con lo sguardo rivolto al futuro, per pianificare e realizzare la Vitorchiano del domani, con un’attenzione particolare a sicurezza, coesione sociale e ambiente. In questa fase, un ruolo importante lo assume la progettazione, su cui abbiamo investito e stiamo investendo anche per accedere efficacemente ai fondi del PNRR. Ci riferiamo, ad esempio, al marciapiede Paparano-Vitorchiano, al miglioramento degli impianti del capannone comunale e del palazzo comunale, al recupero completo della Chiesa di San Pietro e del complesso di Sant’Agnese, al rifacimento dei tetti delle principali chiese del paese e all’efficientamento energetico della scuola dell’infanzia in frazione Pallone”. Tra le opere di maggior rilievo, proseguono i lavori per la realizzazione del nuovo centro di raccolta, partiti nel novembre scorso, nonché iniziano le attività organizzative per strutturare al meglio gli imminenti lavori di adeguamento sismico della scuola primaria e secondaria di primo grado. Un intervento di circa 700mila euro, strategico e ormai improcrastinabile, che interesserà il complesso scolastico nel corso delle estati 2022 e 2023.

“Inoltre – spiega l’assessore ai lavori pubblici e vice sindaco Federico Cruciani – sono stati affidati di recente i lavori per il rifacimento del tratto finale di Via Vagnozzi, dopo oltre venti anni di attesa. Quindi, riusciremo finalmente ad avviare, nella seconda metà di febbraio, i lavori per il rifacimento della pubblica illuminazione in Via Bachelet, purtroppo rinviati per oltre un mese a causa di problemi legati alla pandemia. A seguire partiranno anche i lavori per i nuovi impianti in Strada Sodarella, Via Pirandello, incluso il piazzale del cimitero, e il complesso immobiliare su Strada Ortana 25 al Pallone. Sempre per quanto riguarda la pubblica illuminazione, nei prossimi mesi sarà anche definitivamente assegnata anche la gara, tramite la Centrale Unica di Committenza della Provincia di Viterbo, per la sostituzione di ulteriori 400 punti luce con quelli nuovi a LED. Tutte queste attività permetteranno al nostro comune di compensare, almeno in parte, i forti aumenti dei costi energetici”.

“Vogliamo inoltre continuare a dare risposte – riprende il sindaco Grassotti – sulle nuove asfaltature, con l’obiettivo di ripristinare i tratti di strada e marciapiede più dissestati. In tal senso ci riferiamo a Via Generale Dalla Chiesa, al marciapiede lungo Strada Sorianese, al tratto finale di Via Palombara. A breve partiranno anche i lavori di rifacimento dei marciapiedi di Via Cavour dopo la firma del contratto del 25 gennaio scorso”.

Sono in corso anche le azioni di pulizia e disgaggio lungo Via Nunziatella nonché quelle per sistemare i nuovi servizi igienici pubblici al parcheggio multipiano. Sempre in Piazza Umberto I sarà posato il pavimento gommato sotto arredi e giochi per bambini, dopo averne già livellato il piano. Stesso discorso nella nuova area fitness di Via delle Viole, in frazione Paparano, dove saranno installate anche nuove panchine, posizionata una fontanella e piantumati quattro nuovi alberi. Affidati anche i lavori per le nuove ringhiere e per il nuovo rosone al cimitero comunale, dopo la recente impermeabilizzazione di alcuni padiglioni.

“Ricordiamo infine con piacere – conclude Cruciani – anche le ultime attività sull’impianto di sicurezza, integrato e potenziato con nuove telecamere, sia di contesto sia per la lettura ottica delle targhe, così da renderlo sempre più performante e capillare. Ciò è stato reso possibile grazie anche ad un finanziamento regionale”.

Articolo precedenteLazio, Di Berardino: “bando da 2mln di Euro per soggiorni formativi per studenti”
Articolo successivoViterbo, domenica raccolta stradale straordinaria ingombranti al Riello