Successo per il seminario di Manovre Salvavita Pediatriche presso Chiesa Evangelica della Vera Vite di Montefiascone

0

 

MONTEFIASCONE – Il giorno 21 Maggio 2016 si è tenuta presso la Chiesa Cristiana Evangelica della Vera Vite una lezione interattiva di Manovre Salvavita Pediatriche e di Riattivazione Cardiopolmonare; una buona affluenza ha premiato gli sforzi organizzativi della congregazione che fa parte dell’Unione Evangelica Battista d’Italia.

 

L’Assessore all’Assistenza e ai Servizio Sociali Giulia Moscetti, intervenuta ad aprire l’incontro
patrocinato dal Comune di Montefiascone, ha sottolineato come eventi del genere dovrebbero
essere più frequenti durante l’anno per portare a conoscenza la popolazione locale di come
intervenire in casi di emergenza.

 

I Volontari della Croce Rossa che hanno svolto la lezione non si sono solo limitati a descrivere le
operazioni, ma hanno insegnato in modo pratico ai presenti come operare su bambini da zero a
tredici anni grazie all’ausilio di appositi manichini.

 

“Ringraziamo il signor Roberto Cataldi del Comitato di Viterbo della Croce Rossa per il supporto e
la disponibilità mostrataci nell’organizzare la lezione – ha detto Lucia Pedoto, coordinatrice per la
chiesa dell’evento – come pure l’Amministrazione Comunale per averlo ritenuto importante tanto da
concedere il patrocinio. Stiamo studiando come proseguire la collaborazione sui due fronti a favore
della popolazione locale, e probabilmente il prossimo evento sarà un corso di primo soccorso.”

 

“Organizzare appuntamenti del genere – ha aggiunto il Pastore Marco Delle Monache,- comporta un
notevole impegno, che la nostra chiesa mette a disposizione con slancio a favore della comunità
dove viviamo. Così come abbiamo già fatto in passato attraverso, ad esempio, la raccolta di fondi a
favore delle vittime dell’incendio di Via Cavalieri di Vittorio Veneto, la nostra funzione deve essere
quella di servire Montefiascone e i paesi adiacenti, essendo chiamati ad essere ‘sale della terra’ nei
fatti, non solo nelle parole.”

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.