Interventi assistiti con gli animali, un convegno a Viterbo

0

 

VITERBO – Si terrà a Viterbo venerdì 22 luglio dalle 9.30 alle 13.30 il convegno “Agricoltura e sport. Gli interventi assistiti con gli animali”, organizzato dal dipartimento Dibaf dell’Università della Tuscia e dalla Uisp presso lo Spazio Attivo Bic Lazio a Viterbo in Via Faul 20/22.

Per l’occasione si tratterà della legge nazionale riguardante gli interventi assistiti con gli animali e il suo recepimento avvenuto il 9 marzo 2016 da parte della Regione Lazio, la normativa regionale presente e futura riguardante l’argomento, le misure e gli investimenti previsti con il nuovo Psr 2014-2020 e infine affinità e sinergie tra agricoltura sociale e interventi assistiti con animali, attraverso la narrazione di esperienze sul territorio.

Tra gli interventi previsti c’è quello di Luca Ceccarelli, che racconterà l’esperienza in materia della Cooperativa Sociale Alice, partendo da una breve panoramica della storia di questi anni per arrivare alla situazione attuale, ampliando il discorso degli interventi assistiti con animali a tutti i progetti di agricoltura sociale portati avanti da Alice. Dopo aver iniziato nel 1999 con programmi di riabilitazione equestre per persone diversamente abili, sia adulti sia minori, la cooperativa implementa vari progetti di riabilitazione equestre e anche onoterapia, formando operatori specializzati e sperimentando varie attività riabilitative in agricoltura sociale. Attualmente per quanto riguarda gli interventi assistiti con gli animali sono attivi i progetti “Ippo in Campo” a Tarquinia e “Non solo cavallo” a Montefiascone e ad Acquapendente. Di fatto, la Cooperativa Sociale Alice ha anticipato tutte quelle attività oggi regolamentate dalla legge approvata lo scorso settembre.

Tra i relatori del convegno l’assessore alle politiche sociali, sport e sicurezza della Regione Lazio Rita Visini, quello all’agricoltura Carlo Hausmann e il consigliere regionale e vice presidente Commissione Agricoltura Riccardo Valentini, oltre a rappresentanti dell’Università della Tuscia, della Uisp e di vari istituti zooprofilattici regionali.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.