Calcio, Seconda Categoria: il giudice sportivo conferma la vittoria dello Sporting Bagnoregio sulla Virtus Acquapendente

0

 

ACQUAPENDENTE – La Corte Sportiva di Appello Territoriale della Figc Comitato Lazio mette la parola fine agli strascichi-reclamo della gara tra Virtus Acquapendente e Sporting Bagnoregio (Campionato di Seconda Categoria – Girone A), sospesa dall’arbitro Pepponi al 21° del secondo tempo per intemperanze tra giocatori e panchine delle due squadre.

 

Con comunicato 395 di Venerdì 20 Maggio vengono quasi totalmente respinte tutti i reclami della formazione aquesiana. Un secco no alla richiesta di infliggere la sconfitta a tavolino anche allo Sporting Bagnoregio che così intasca i tre punti visto che la gara era stata sospesa sull’1-0. Giuste ed appropriate secondo la Corte le decisioni arbitrali di punire con rosso diretto i giocatori Alessandro Dionisi, Lorenzo Picchiotti, Giordano Serafinelli, Alessandro Marabottini. A cui sono state ufficializzate nuovamente le due giornate di squalifica. Come ampiamente lineare quella di sospendere la gara visto che gli aquesiani, se si sommava l’espulsione di Luca Cardellini erano rimasti in campo in sei uomini.

 

Numero di giocatori inferiore al minimo consentito. Confermata l’ammenda di € 100. Accolto parzialmente il reclamo per le cinque giornate di squalifica di Luca Cardellini. Che quindi si trasformano in quattro. Da sottolineare che la decisione presa è ininfluente per il computo finale della classifica. Anche se sarebbe stato accolto in pieno il reclamo aquesiano la Virtus non avrebbe abbandonato il quarto posto. Così come di una posizione sopra il Bagnoregio.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.