ACQUAPENDENTE – La Vigor vince e merita ampiamente ancora di poter “occupare un posto sul treno destinazione play-out”.

Molto si decide nel primo tempo quando dai piedi di Bigerna partono suggerimenti illuminanti per le reti di De Souza e Calabretta. Le conclusioni imprecise di Mello Corbellini e Ronca ratificano l’interessante ascesa di un collettivo viterbese in cui si esalta super Barbabella che nega la rete a Giulitti, Fazi, Boumsong e Massaini. Solo dopo il tris di De Souza esplode una reazione ospite che si rimette in carreggiata nel giro di cinque minuti con Giulitti e Ciolli. La Vigor barcolla sulle conclusioni di Massaini, Ciolli ed Amoroso ma con forza e coraggio combatte orogogliosamente e non và al tappeto.

Nell’onestamente difficilissimo percorso verso l’obiettivo play-out la Vigor si tiene stretta la materia chiamata matematica ed i suoi freddi numeri. A cinque giornata dalla fine (quindici i punti in palio), lo spazio recupero dal terz’ultimo posto è di sette punti. Che prendono il colore rosso di “una fiammella-speranza” ancora accesa. Piedi per terra come sempre per il Direttore Sportivo Olimpieri che preferisce glissare su questo argomento, andando splendidamente più sul concreto che sull’ipotetico. “Siamo una squadra vera ed abbiamo giocato una gara vera”, sottolinea con parole dal quale traspare l’emozione per aver finalmente trascorso un pomeriggio da protagonista. “Volevo una formazione in grado di rispettare ogni avversario ma di onorare con serietà il Campionato. E così è stato e lo sarà da qui fino alla fine della stagione. Siamo consapevoli dei nostri limiti e dei nostri punti di forza ma, soprattutto, che non vogliamo regalare niente a nessuno. Le squadre che ci dovranno affrontare dovranno conquistare punti sul campo perché onoreremo ogni gara e non faremmo regali a nessuno”. Olimpieri soddisfattissimo soprattutto del primo tempo. “Abbiamo rasentato la perfezione”, sottolinea. “E due reti di vantaggio non rispecchiano in pieno quanto mostrato in campo. Se avessimo reso più rotondo lo score non ci sarebbe stato niente di scandaloso”. Da rivedere qualcosa nell’atteggiamento della ripresa. “Dopo aver siglato il terzo goal”, sottolinea, “ci siamo addormentati. Mentre dobbiamo restare sempre concentrati, vispi e con gli occhi aperti perché in questo sport basta davvero poco perché cambi il vento inerzia”. Le ultimissime chance di centrare i play out, passeranno per la gara contro l’ASD Montecelio 1964 che non di disputerà come previsto Domenica 9 Aprile alle ore 11.00 allo Stadio “Carlo Panichelli” di Tor Bella Monaca ma verrà anticipata a Giovedì 6 per permettere ad alcuni giocatori capitolini di Categoria Under 19 di rispondere alla convocazione della selezione regionale. “Dopo un breve riposo”, sottolinea Olimpieri, “inizieremo a preparare una gara in cui dovremmo confermare quello che abbiamo mostrato oggi pomeriggio: che siamo giovani ma anche bravi. Ripartiremo da alcune splendide certezze che abbiamo finalmente fatto emergere oggi: le belle giocate della nostra coppia brasiliana di avanti Mello Corbelli e De Souza, gli splendidi passi in avanti fatti da un centrocampista da idee illuminanti come Bigerna, le giocate vincenti di Calabretta, la sicurezza tra i pali di Barbabella. E da un organico pronto a lottare ed a regalare niente ad un avversario che dopo il pareggio di Tolfa ha fame ancor più di punti per uscire dalla zona play-out”. Dopo essere stato espulso ed aver teleguidato da fuori la propria squadra nell’inutile ricerca del pareggio, il Tecnico ospite De Angelis non è contattabile telefonicamente per un breve commento gara. Segreteria telefonica fissa per un Tecnico che sicuramente non può essere soddisfatto. Le affermazioni di più di un Dirigente ospite sullo sconcerto per aver scelleratamente subito”tre reti in cinquanta minuti” la dice lunga sul clima che si respira in un ambiente che sicuramente aspettava oggi pomeriggio una svolta determinante per il proseguo Campionato.

3 POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Barbabella, Brizi, Cecconi, Laudani, Bigerna, Surber, Ronca (41° st Illiano), Calabretta, De Souza, Mello Corbellini, Coccetti. A DISPOSIZIONE: Poppi, Bacchi, Belardi, Bedini. ALLENATORE: Olimpieri

2 ASD LA SABINA: Piccarozzi, Giulitti, Ciolli, Guerrero, Maaboumsong, Amaroso, Massaini, Fazi (1° st Del Genio), Ivanov (1° st Rodolfi), Masciarelli, Marcelli (1° st Cissè). A DISPOSIZIONE: Diouf, Marchegiani, Spurio. ALLENATORE: De Angelis

ARBITRO: Alessandro Silvestri di Roma 1 con primo assistente Fabrizio Caprari di Roma 1 e secondo assistente Francesco Cassini di Civitavecchia

MARCATORI: 21° pt De Souza (PVA), 45° pt Calabretta (PVA), 5° st De Souza (PVA), 7° Giulitti (ALS), 11° st Ciolli (ALS)

NOTE: Espulso 25° st il Tecnico della Sabina De Angelis per proteste ed al 43° st Amoroso (ALS) con rosso diretto per fallo in area ritenuto eccessivamente duro. Ammoniti 21° pt Fazi (ALS), 10° st Masciarelli (ALS), 29° st Massaini (ALS)

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email