BAGNOREGIO – Pala eolica di Bagnoregio, ok all’impianto che sorgerà in località Podere Rosignolo con un unico aerogeneratore alto circa 100 metri della potenza massima pari a 0.975 MWP, connesso alla rete di trasmissione nazionale.

Il Tar del Lazio ha dichiarato in parte inammissibile e in parte rigettato il ricorso del comune di Bagnoregio contro la determina dirigenziale 291/2021 con la quale la provincia di Viterbo autorizzava la società Ewt Italia a costruire e a mettere in esercizio un impianto di produzione di energia elettrica alimentato da fonte rinnovabile eolica.

Il ricorso è stato dichiarato parzialmente inammissibile “per quanto concerne le censure che esulano dalla sfera di attribuzioni dell’amministrazione comunale”.

Quanto al mancato rispetto delle distanze minime dalle abitazioni eccepito dal comune in base al proprio regolamento urbanistico, in particolare, il Tar ha rimarcato come “il potere di determinare, in via generale e astratta, le zone ritenute inidonee alla installazione di impianti da energia eolica” spetta soltanto alla regione.

Per quanto riguarda invece il competente ministero dei Beni culturali tramite la soprintendenza non solo “ha espresso un parere sfavorevole senza indicare possibili correttivi al progetto”, ma “non ha nemmeno ritenuto di presentare opposizione al presidente del consiglio dei ministri” contro l’autorizzazione della provincia.