Nella splendida cornice del Museo Archeologico dell’Agro Falisco presso il Forte Sangallo, si è svolto questa mattina l’open day organizzato dall’Università degli studi della Tuscia in collaborazione con il comune di Civita Castellana.

A fare gli onori di casa la direttrice del museo Sara De Angelis che, in una rapida visita guidata, ha mostrato agli ospiti i reperti custoditi all’interno della fortezza. Un importante evento, dal titolo “Sostenibilità ambientale: strategia e opportunità per l’industria”, dedicato agli studenti civitonici, a cui hanno presenziato il sindaco Luca Giampieri, insieme al presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli e al rettore dell’Unitus Stefano Ubertini.

La mattinata ha visto l’alternarsi degli interventi dei relatori Danilo Monarca, (Agricoltura, riscaldamento globale e sviluppo sostenibile: le sfide che ci attendono), Gianluca Piovesan (Cambiamento climatico e conservazione della biodiversità: il ruolo delle foreste), Andrea Facci (L’idrogeno nella transizione energetica verde) e Paolo De Angelis (Alberi per la qualità ambientale).

Il seminario di orientamento degli studenti maturandi delle scuole superiori, dal titolo “Unitus orienta gli studenti delle scuole superiori di Civita Castellana”, è stato molto utile per l’incontro coi docenti universitari che hanno illustrato i possibili scenari e i percorsi accademici da considerare per il loro futuro e ha registrato una forte adesione e un notevole interesse da parte dei partecipanti.

Articolo precedenteCongedo obbligatorio e facoltativo di paternità dal 2022 è un beneficio stabile 10 giorni con indennità al 100%
Articolo successivoAcquapendente, interruzione flusso idrico per lavori sotto il ponte strada comunale Onanese-Cassia, loc. Catone