1 arrestato, 14 indagati, 7.252 persone controllate; 438 le pattuglie impegnate in stazione, 72 a bordo di 142 treni, 7 sanzione amministrative elevate di cui 3 al regolamento di Polizia Ferroviaria; 6 minori rintracciati e riaffidati: questo il bilancio settimanale dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio, in ambito regionale.

In particolare, nelle prime ore della mattinata del 7 luglio, nei pressi delle biglietterie automatiche della stazione Termini, il personale del Reparto Operativo di Roma Termini è intervenuto a seguito di una segnalazione di persona ferita. Una guardia giurata aveva segnalato al Centro Operativo Compartimentale di aver visto poco prima un uomo aggredire e ferire, probabilmente con il collo di una bottiglia, un altro uomo lasciandolo riverso a terra. La vittima, un cittadino italiano di 38 anni, noto quale abituale frequentatore della stazione, è stata soccorsa dal personale del 118 e trasportata per le cure del caso in ospedale.

Dalla ricostruzione dei fatti e dalla deposizione della vittima, anche con l’ausilio delle immagini del sistema di videosorveglianza, i poliziotti sono riusciti a identificare il responsabile del reato, un cittadino italiano di 37 anni, con numerosi precedenti di polizia, anch’egli senza fissa dimora.

Le immediate indagini, attivate dal personale della Squadra di Polizia Giudiziaria, hanno consentito di rintracciare e sottoporre a fermo di indiziato di delitto il responsabile dell’aggressione per il reato di tentato omicidio. Per lui si sono aperti i cancelli del carcere di Regina Coeli.