VITERBO – “Si dice che il Natale renda tutti più buoni ma non sempre è così; proprio in questo tempo che mette insieme le più belle feste dell’anno, come il Natale, il Capodanno e l’Epifania, si sentono maggiormente le imprecazioni degli automobilisti imbottigliati nel traffico caotico di una città come Viterbo che, di certo, in fatto di viabilità lascia molto a desiderare.

 

Uno dei punti maggiormente esposti a forti rallentamenti ed a un certo numero di incidenti, resta l’incrocio tra Villanova e la S.S. Cassia Nord che, proprio per il sostenuto traffico veicolare, costringe a lunghe attese i malcapitati che cercano l’uscita dal popoloso quartiere di Villanova.

 

E pensare che, a giugno del 2011, proprio dai banchi dell’Opposizione in Consiglio Comunale, si levò alta la rimostranza per l’illusione che si era data alla cittadinanza sull’imminente realizzazione di una rotatoria dopo che, l’Amministrazione Marini, con l’improvvisa ed inaspettata demolizione della vecchia casa del custode del limitrofo cimitero, aveva dato l’impressione di fare sul serio per questa importantissima infrastruttura che, invece, ancora resta nei sogni di coloro che si trovano tutti i giorni a fare i conti con il pericoloso e snervante incrocio stradale.

 

Portare a compimento questa indispensabile opera, risulterebbe oltremodo vantaggioso non solo per le esigenze del quartiere ma per altre zone della città, come via Garbini, completamente presa d’assalto quasi tutti i giorni dell’anno, così come giustamente qualcuno, dai banchi dell’Opposizione, ricordava all’allora sindaco Marini e che oggi, come Consigliere di Maggioranza, farebbe bene a rammentare a Michelini, attuale sindaco di Viterbo, l’urgenza di portare a termine un progetto urbanistico che, per migliaia di residenti, è atteso da anni per gli effetti positivi che procurerebbe alla viabilità ed alla sicurezza degli automobilisti”.

 

Roberto Talotta
Direttivo Comunale di FondAzione

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email