SUTRI – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ronciglione ieri hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Viterbo, un ragazzo 19nne di Sutri, per incendio doloso e danneggiamento.

 

Il giovane il 24 gennaio scorso in Sutri aveva appiccato il fuoco ad un’autovettura parcheggiata nella pubblica via appartenente ad un uomo con cui aveva avuto dei dissapori per futili motivi. Nella circostanza le fiamme si erano propagate anche a quattro autovetture parcheggiate nelle adiacenze distruggendole completamente e solo l’intervento dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco di Civita Castellana aveva impedito che interessassero anche alcune abitazioni prospicenti il parcheggio.

 

Da allora erano partite le indagini dei militari dell’Arma che hanno ricostruito la vicenda scavando nel passato del proprietario dell’auto bruciata fino ad identificarne l’autore materiale.

 

Ieri i Carabinieri hanno dato esecuzione al provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che ha concordato in pieno con la tesi investigativa. Il ragazzo, che ha già diversi precedenti di polizia per stupefacenti, è stato tradotto, dopo le formalità di rito, presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari. Ora si attende la data del processo mentre continuano gli accertamenti per identificare i complici avuti dall’uomo durante l’incendio.

Commenta con il tuo account Facebook