VITERBO – Tragedia sfiorata in via Cairoli, dove due bambini dominicani di uno e tre anni, nonché una ragazza di 23, anch’essa dominicana, hanno accusato un malore; malore che, sembrerebbe, sarebbe stato provocato da delle esalazioni di monossido di carbonio generatesi dal cattivo funzionamento di una stufa a pellet posta in un altro piano del palazzo.

Luogo dell’accaduto un appartamento, posto al terzo piano, di uno stabile.

Fortunatamente per i giovani, una signora, allertata da un’altra residente, è riuscita a prestare i primi soccorsi, facendo riprendere i ragazzi, ormai privi di sensi.

Sul posto si sono immediatamente portati i vigili del fuoco di Viterbo, i carabinieri e il personale del 118, che ha provveduto a trasportare la ragazza e i due bambini all’ospedale di Belcolle.

I vigili del fuoco hanno accertato che le cause del malore, con tutta probabilità, sono dovute alle esalazioni di monossido di carbonio dovute al cattivo funzionamento di una stufa a pellet al secondo piano dell’edificio.

Francesco Berni

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email