1313 persone identificate; 4 persone denunciate ; 177 le unità impiegate nelle attività di controllo nelle stazioni ferroviarie; 77 stazioni presenziate sono il risultato delle attività compiute nella giornata del 20 novembre dagli operatori della Polizia di Stato, in servizio presso il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, nell’ambito dell’azione di controllo straordinario disposta dal Servizio di Polizia Ferroviaria su scala nazionale denominata “Rail Safe Day”. Operazione finalizzata ad attivare contemporaneamente in tutta la Nazione controlli preventivi a viaggiatori e relativi bagagli, presenti a bordo dei convogli ferroviari, in particolare quelli ad alta velocità, nonché all’interno delle stazioni più importanti.

Nello specifico, presso lo scalo di Roma Termini, un cittadino marocchino è stato denunciato a piede libero in quanto riconosciuto come l’autore di un furto perpetrato dallo stesso in data 5 novembre 2019 dagli Agenti del Reparto Stazione di Roma Termini.

Un cittadino del Bangladesh, sempre presso la Stazione di Roma Termini è stato fermato in quanto sorpreso a vendere materiale, che è stato sequestrato, senza autorizzazione. Inoltre a carico dello stesso pendeva anche un Daspo Urbano emesso dal Questore di Roma.

Presso lo scalo di Roma Tiburtina, gli Agenti hanno indagato un cittadino albanese in quanto a seguito di una lite verbale , minacciava un’altra persona.

Nella Stazione Ferroviaria di Orte una cittadina nigeriana veniva denunciata in stato di libertà in quanto priva del permesso di soggiorno e per aver fornito false generalità durante il controllo.

Nella provincia di Latina, inoltre, presso l’Istituto Comprensivo “Alfonso Puoti” di Borgo Faiti, 70 alunni delle classi di III media si sono incontrati con il personale del Compartimento Polfer per il Lazio, nell’ambito del progetto “ Train…to be cool”.

Gli studenti hanno molto apprezzato gli argomenti trattati, anche attraverso l’uso di slide e filmati, dove vengono mostrate le regole di comportamento che bisogna rispettare quando si utilizza il treno. Gli operatori Polfer hanno richiamato l’attenzione dei ragazzi anche sulla distrazione, un’altra fonte di pericolo che causa purtroppo incidenti.

La sicurezza dei giovani che utilizzano i treni come mezzi di trasporto è uno dei maggiori obiettivi che ogni anno si prefissa la Polizia Ferroviaria.