I Carabinieri delle Stazioni di Orte e Vasanello, unitamente ai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Viterbo, hanno sorpreso a seguito di indagini svolte di iniziativa sei soggetti, tre italiani e tre stranieri, che attestando falsamente di non recepire nessun tipo di reddito da lavoro loro o i conviventi, e attestando falsamente la residenza in Italia da almeno 10 anni non continuativi e da due anni continuativi, sono riusciti ad avere dallo stato sotto forma di reddito di cittadinanza 49.800 euro in totale.

I Carabinieri li hanno quindi denunciati per truffa e false comunicazioni e hanno attivato l’ iter per bloccare immediatamente l’ erogazione del beneficio.

Articolo precedenteCoronavirus. ASL Viterbo, 666 casi positivi accertati nelle ultime 24 ore. 131 a Viterbo
Articolo successivoViterbo, monopattini elettrici: “Maggiori controlli e sanzioni per trasgressori”