VITERBO – Le verifiche su strada proseguono intensamente in questi giorni di primi freddi. La campagna invernale di prevenzione messa in campo dalla Sezione Polizia Stradale di Viterbo, unitamente ai Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia, si arricchisce nella settimana corrente di un’ulteriore motivo di attenzione: il controllo degli pneumatici.

Come noto, chi viaggia senza catene, o privo degli altri dispositivi antisdrucciolevoli a bordo o pneumatici da neve, dove previsto da apposita segnaletica, commette una violazione al Codice della Strada. La sanzione è differenziata a seconda che ci si trovi nei centri urbani o meno. Nel centro abitato la sanzione amministrativa minima è di 41,00 euro, come previsto dall’art. 7 commi 1 lett. a) e 14 del CDS; fuori dai centri abitati la sanzione amministrativa minima è pari ad 85,00 euro, come previsto dall’art. 6 commi 4 lett. e) e 14 del CDS.

In caso di accertamento delle suddette violazioni, viene intimato al conducente, ai sensi dell’articolo 192 commi 3 e 6, di fermarsi oppure di proseguire la marcia solo dopo aver dotato il veicolo di mezzi antisdrucciolevoli. L’inosservanza comporta una multa di 84 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente.

In autostrada la multa, nel caso in cui si circoli senza dotazioni invernali quando è in vigore l’obbligo, va da un minimo di 80 ad un massimo di 318 euro.

Se la sanzione pecuniaria viene pagata entro 5 giorni dall’accertamento, si ha diritto ad una riduzione del 30%.

E’ noto che il pneumatico rappresenta un elemento fondamentale per tutti i veicoli che si muovono su gomma: garantisce stabilità, omogeneità e comfort di guida, ma soprattutto sicurezza riguardo al controllo dell’autovettura, sia in caso di asfalto reso umido o viscido da fattori climatici o ambientali, come il ghiaccio, la neve, la pioggia, le foglie, il terriccio, sia in situazioni di emergenza e/o di frenata brusca ed improvvisa. In tutte queste occasioni, se le gomme non sono efficienti, vale a dire il battistrada non ha uno spessore minimo previsto dal Codice della Strada, non solo si va incontro a sanzioni pecuniarie piuttosto salate, che vanno da 85 a 340 euro, ma si rischia la propria e l’altrui incolumità in caso di frenata o in situazioni di emergenza come in caso di manovra repentina e per necessità di evitare un ostacolo o un altro pericolo.

Oltre all’opportunità di procedere con le pattuglie operanti sulla viabilità provinciale ai doverosi controlli sullo stato degli pneumatici, il Dirigente Polstrada di Viterbo, Dr. Porroni, invita tutti i conducenti di veicoli su gomma a verificarne, prima di mettersi alla guida, la perfetta efficienza misurando lo spessore del battistrada, anche con l’ausilio di personale specializzato.

Come sempre, per fugare qualsiasi dubbio, gli utenti possono rivolgersi 24 ore su 24 alla Sala Operativa della Polizia Stradale di Viterbo, chiamando il numero 0761-29261.

Commenta con il tuo account Facebook