“Siamo vicini e solidali al presidente del MIO Italia Paolo Bianchini, che da giorni ha iniziato lo sciopero della fame in segno di protesta per porre l’attenzione sul settore economico da lui rappresentato (ristorazione, bar ecc..). devastato dalla gestione “improvvisata” dell’attuale emergenza sanitaria.  Gesti come questo focalizzano l’attenzione su quanto l’emergenza sanitaria sia diventata anche economica e rischia di portare il paese al tracollo”.

Riva destra provincia di Viterbo, Movimento federato a Fratelli d’Italia.