MONTEFIASCONE – Partiti i preliminari per la realizzazione della ventiduesima cronoscalata per auto storiche, che si corre sulla provinciale Lago – Montefiascone, quarto trofeo Comune di Montefiascone.

Nel pomeriggio di questo venti aprile, dalle quattordici alle diciannove, come pure nella mattinata di domani, sabato, dalle orte otto fino alle undici e trenta, sulla grande piazza, Campo Boario, si è provveduto e si provvederà alla registrazione e verifiche tecniche e sportive delle centosettantasette auto iscrittesi alla competizione. Valida, come è ormai prassi, per il Campionato Italiano della Montagna e divise in cinque raggruppamenti.

La manifestazione è stata organizzata dall’Automobile Club di Viterbo nella persona dell’attivissimo direttore Lino Rocchi con la collaborazione del Locals Only nelle persone di Pietro Ranaldi, Stefano Trapè e Francesco Lanzi. Hanno dato il loro patrocinio, oltre il Comune di Montefiascone, la Provincia di Viterbo, l’ACI Sport.

Domani, sabato, dalle ore quattordici in poi ci saranno le prove ufficiali e dalle ore nove in poi di domenica, ci sarà la gara vera e propria. In questi periodi del giorno, come già annunciato alla popolazione da diversi giorni, con apposita ordinanza del sindaco Paolini, la strada provinciale per il lago sarà completamente chiusa al traffico normale e vigilata nei punti più critici. All’inizio delle manifestazioni, le auto storiche saranno precedute dalla parata costituita da circa quaranta auto moderne.

Dott. Rocchi, anche in questo duemiladiciotto rombano i motori per la Valle Perlasta?!
Ad oggi non posso dire che di si; ci siamo e questo ci tengo a dirlo subito, grazie all’attuale Amministrazione di Montefiascone, guidata dal sindaco M. Paolini. Che contrariamente ad Altre che, prima hanno sempre promesso, poi mai dato, è stata sensibile alla manifestazione e coerente sotto il profilo economico nel senso che, quanto aveva preventivato, anche negli scorsi anni, lo ha regolarmente versato.

Debbo poi sottolineare la grande quantità di piloti partecipanti che crescono annualmente. E questo sta a significare che la gara è interessante ed appassionante tenendo anche conto che molti vengono poiché attratti dalle bellezze naturali e sopratutto panoramiche che il nostro territorio offre. Senza dimenticare il patrimonio artistico che possono vistare e l’appetitosa cucina che possono gustare. Un grazie a tutti, ai piloti, ai circa cinquanta sponsor che, insieme alle Istituzioni, con il loro contributo, ci hanno consentito di fare la manifestazione.

Direttore, un buon connubio; divertimento sportivo e conoscenza della città?!
A mio modo di vedere e stando ai fatti concreti, è proprio così. Il percorso è affascinante con la sua parte di veloci rettilinei e la parte, in salita, più lenta e cosparsa di tornati abbastanza impegnativi. Sotto l’aspetto turistico, Montefiascone è una città che ha tanto da offrire sotto ogni punto di vista. E questo tipo di manifestazione, a livello nazionale, sicuramente, è una vetrina di tutto rispetto. Manifestazioni come queste sia con auto che con moto e, perché no, a cronometro ciclistico, andrebbero ripetute più volte durante l’anno. Specialmente durante il periodo da maggio a settembre, proprio per creare maggior movimento turistico che ha poi il suo ricasco economico.

Pietro Brigliozzi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email