Presso i locali della sede sociale, sita in strada Tuscanese 71/H, si è tenuta la cerimonia di inaugurazione dell’area espositiva aeronautica realizzata dalla locale Sezione dell’Associazione Arma Aeronautica.

L’iniziativa, che si inquadra tra quelle del Centenario della fondazione dell’Aeronautica Militare, intende tramandare la storia della Forza Armata e veicolarne i valori, soprattutto nei giovani, oltre che a rinsaldare il vincolo quasi secolare di vicinanza tra le Forze Armate presenti sul territorio e la comunità locale. Il presidente della Sezione AAA Viterbo Gen. Roberto Bordo prima di procedere al taglio del nastro in collaborazione con il Colonnello nuovo comandante della Smam Gianluca Spina ha rammentato al folto pubblico presente che la sede dell’Arma Aeronautica è dedicata al tenente colonnello pilota Francis Leoncini medaglia d’oro dell’AM nato a Viterbo l’11 aprile 1915 ed è morto in incidente di volo presso San Crispiano (Ta) il 10 maggio 1950, mentre era alla guida di un aereo Bell P39 AirCobra, la cui storia rappresenta un esempio per i giovani di valore militare, di coraggio e di abnegazione fino all’estremo sacrificio. Parte delle sue memorie sono da oggi custodite custodite nell’area espositiva della sede dell’AAA. Il presidente Bordo ha tenuto a ringraziare Silvia Marignoli autrice di stupende scene che fanno bella mostra sulle pareti dell’area espositiva, una in particolare riporta il bombardamento di Piazza della Rocca con Porta Fiorentina in parte danneggiata dalle esplosioni.

Il comandante della Smam, Colonnello Spina, ha sottolineato come l’area espositiva è un condensato di storia e valori che vanno oltre il tempo, un luogo dove scolaresche ed appassionati potranno rivivere la storia del mondo dell’Aeronautica, in un percorso in cui il passato e presente si fondono in un insieme, che evidenzia che l’Aeronautica Militare, una forza Armata moderna, tecnologicamente avanzata e aperta alla innovazione tecnologica ma anche alla formazione di nuove leve come avviene a Viterbo.

Prima del taglio il presidente Bordo ha consegnato a nome dell’Associazione A.A. al Col Spina un crest commemorativo ed un quadro. Presenti alla cerimonia, il vicario del prefetto dott. Andrea Nino Caputo, il vice sindaco Alfonso Antoniozzi, suor Francesca Pizzaia, e rappresentanti delle autorità civili e militari della Tuscia. I locali della mostra sono stati benedetti da Don Marco Limodio cappellano dell’Aeronautica di Viterbo ed Orte e dell’Aves.


La cerimonia è proseguita presso il Circolo Ufficiali, dove gli ospiti che hanno partecipato all’inaugurazione hanno potuto deliziarsi della splendida voce di Silvia Marignoli accompagnata da un complesso musicale, che oltre ad essere stata autrice degli affreschi sulle pareti dell’area espositiva della Sezione AAA è una splendida cantante.