Viterbo, Giornata Internazionale della Lingua Madre

Sabato 24 febbraio racconti, poesie e musiche alla scoperta delle varie identità linguistiche e culturali

In occasione della Giornata Internazionale della Lingua Madre, l’associazione di volontariato laico Casa dei Diritti Sociali della Tuscia organizza l’evento “Lingua madre: le voci delle identità“. Un incontro dedicato a racconti, poesie, musiche e canzoni alla scoperta delle varie identità linguistiche e culturali.

L’appuntamento è a Viterbo sabato 24 febbraio 2024 alle ore 16.00 presso la sala dell’oratorio di Santa Maria della Verità in Via Oslavia 2. L’iniziativa è realizzata con il supporto di CSV Lazio (Centro di Servizio per il Volontariato ETS) e in collaborazione con l’Associazione Interculturale Sans Frontiere di Viterbo e vede la partecipazione dell’Università degli Studi della Tuscia – Dipartimento di studi linguistico-letterari, storici-filosofici e giuridici (DISTU).

La Giornata Internazionale della Lingua Madre è una celebrazione indetta dall’UNESCO per promuovere la madrelingua, la diversità linguistica e culturale e il multilinguismo. Istituita nel 1999, è celebrata dall’anno seguente il 21 febbraio e nei giorni limitrofi con iniziative a tema in tutto il mondo. Nel 2007 è stata riconosciuta dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

La data scelta commemora il 21 febbraio 1952, quando diversi studenti dell’università di Dacca, oggi capitale del Bangladesh, furono uccisi dalle forze di polizia del Pakistan (che allora comprendeva anche il Bangladesh), mentre protestavano per il riconoscimento del bengalese come lingua ufficiale.

Per maggiori informazioni: www.dirittisociali.org – [email protected] – Facebook: Casa dei Diritti Sociali della Tuscia – Instagram: @cds_tuscia.