La vecchia Amministrazione è stata mandata a casa, come è a tutti noto, e la dialettica di politica generale comincia a rialzare la testa.

Varie, incomplete e caotiche sono le voci per il toto sindaco sul nominativo che dovrà uscire dalla tornata elettorale di primavera.

Riemerge qualche nome storico che si sta portando dietro scelte fatte nei tempi andati e non del tutto condivise dai cittadini, che pesano negativamente sulla vita sociale della città.

Uno degli ipotetici candidati è del gruppo sfiduciato nel quale si stanno rispecchiando alcuni giovani componenti che lo propongono come capo lista.

Si sta parlando di una lista completamente nuova, sia come programma che per l’elenco dei nomi di lista.

Qualcuno è stato già visto girare per le case in cerca di consensi e, di fatto, ha iniziato la sua campagna elettorale

Nell’aria vi è anche l’ipotesi della costituzione di una nuova forza cittadina, apolitica, aperta tutti. Al futuro la verità!

Brigliozzi Pietro