Richiesti al Ministero 7 milioni per le imprese agricole della Tuscia danneggiate dalla malattia che colpisce la vite

La giunta regionale del presidente Francesco Rocca ha approvato la declaratoria di eccezionalità dei danni causati dalla peronospora nel periodo tra maggio e agosto 2023 alle produzioni viticole nelle province di Frosinone, Latina, Rieti, Roma e Viterbo. A darne notizia è la consigliera regionale Valentina Paterna, presidente della commissione Agricoltura: “Con questo atto la Regione ha quantificato i danni, valutati per un importo complessivo di € 61.991.649, dando avvio all’iter per la richiesta al Ministero delle concessioni dei benefici alle aziende. Si tratta di un riconoscimento importante per gli agricoltori, i quali hanno subito un fenomeno che ha messo a dura prova i raccolti stagionali”.

“Nel dettaglio – spiega Paterna – per la provincia di Viterbo sono stati riconosciuti 7 milioni di euro di danni, per Rieti 430mila, per Latina 6 milioni, per Frosinone 10 milioni e per Roma 37 milioni”.

“L’approvazione della delibera – conclude la presidente – è stata proposta dall’assessore Giancarlo Righini, il quale ha dimostrato una grande sensibilità sul tema impegnandosi fin da subito affinché dalla Regione arrivasse una pronta risposta alle istanze degli imprenditori colpiti. A nome mio e di tutta la commissione Agricoltura, che ha concentrato gli sforzi portando avanti audizioni ed approfondimenti, mi sento di ringraziare l’assessore e la giunta Rocca per la velocità con cui è stato varato questo provvedimento”.