Per i beni comuni
La Provincia di Viterbo ha un bilancio disponibile, “per i beni comuni” rinnova l’invito a utilizzare fondi per un piano di sostegno alle Comunità e contenimento COVID 19.
«Il 26 marzo il TAR Lazio si è pronunciato respingendo la richiesta di sospensiva al bilancio di previsione 2021 approvato il 20 dicembre 2019 dall’assemblea dei Sindaci della Provincia di Viterbo.
La Provincia ha un bilancio approvato efficace e utilizzabile. Rinnoviamo quindi l’invito a convocare la conferenza dei capigruppo affinché si destinino risorse economiche per l’emergenza virus e in particolare per effettuare tamponi a tutti gli ospiti e operatori delle case di riposo della provincia dotandoli di adeguati presidi di protezione.
“Per i beni comuni” è pronto a dare il proprio contributo, coerenti con il  programma,  per le tutele ambientali, il diritto alla salute e per l’acqua pubblica evitando di fondare sull’emergenza accordi politici definiti globali. Nelle emergenze sanitarie oltre a combattere la malattia e prevenirla è indispensabile lottare per le conseguenti precarietà dei diritti, per sostenere  le emergenze alimentari delle famiglie e combattere le possibili speculazioni.
Questo si ottiene lavorando insieme dentro le istituzioni. Preoccuparsi di cariche e incarichi, di poltrone e deleghe per un lavoro rapido e condiviso che l’emergenza richiede potrebbe apparire non solo inutile ma addirittura strumentale.
Al Presidente Nocchi ribadiamo la nostra richiesta di convocazione della conferenza dei capigruppo e la costituzione di un gruppo di lavoro che coinvolga tutte le forze politiche e con l’ausilio di esperti definisca  un programma straordinario Covid19 che possa alleviare le conseguenze dell’epidemia nelle comunità viterbesi.
Ai consiglieri provinciali chiediamo condivisione rispetto all’emergenza evitando quegli strani “accordi politici globali “ tra programmi e posizioni contrapposte che hanno tutto il sapore di un imbroglio».
Così comunicano Fabio Valentini, Consigliere Provinciale “per i beni comuni” e Bengasi Battisti, Coordinatore Provinciale “per i beni comuni”.