L’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla, sezione provinciale di Viterbo, nonostante la grande emergenza Nazionale dovuta al Coronavirus, è rimasta attiva e pronta a rispondere a tutte le esigenze emerse dalle persone coinvolte nella SM di tutto il territorio provinciale, collegandosi in rete con tutti i servizi emergenziali attivati.

Nei giorni scorsi è avvenuto un incontro tra AISM e la Casa di Cura Centro di Riabilitazione Villa Immacolata di Viterbo per rinnovare la collaborazione tra le parti, volto a garantire una corretta e completa presa incarico multidisciplinare per tutte le persone con SM, come definito nel PDTA SM – Percorso Diagnostico Terapeutico e Assistenziale per la Sclerosi Multipla deliberato dalla ASL di Viterbo in concerto con AISM.

All’ incontro, per conto della Casa di Cura – Centro di Riabilitazione Villa Immacolata di Viterbo hanno partecipato: il Dott. Romeo Gatti, Capo Dipartimento, il Dott. Pietro Matteucci, Responsabile ex art.26, la Dott.ssa Maria Antonietta Perugini, Direzione Area Riabilitativa e Case Management, la Dott.ssa Ilaria Paolasso, primario di neurologia e la Dott.ssa Sabrina Proietti, psicologa.

Rispetto AISM hanno partecipato Vito di Noto, vicepresidente della sezione AISM di Viterbo e Francesco Borzacchini, referente Nazionale per le regioni Lazio, Umbria e Toscana.
Dal centro sono state avanzate proposte innovative che vedranno un coinvolgimento di diverse figure multidisciplinari, all’interno di un percorso riabilitativo individuale, volto non solo a mantenere o a migliorare le capacità residue ma ad implementarne una più completa inclusione sociale. Si intende potenziare tecniche innovative per garantire una migliore qualità di vita a tutte le persone che per cause non volute, ogni giorno, affrontano una grande sfida contro la sclerosi multipla.

Il Vice Presidente della sezione AISM di Viterbo, Vito di Noto si è reso disponibile ad una fattiva collaborazione con il centro a favore delle persone con SM ed è convinto che dalla stessa, si potranno ottenere ottimi risultati.

Ricordiamo che uno degli obiettivi primari che persegue la nostra Associazione, è quello di arrivare ad avere una stretta collaborazione con tutti i centri di riabilitazione dislocati nel territorio e con tutti gli stakeholder coinvolti nella SM.