Con il  nuovo anno la F.I.S.A Federazione Italiana Salvamento Acquatico, leader nel settore della formazione di Assistenti Bagnanti, Istruttori di Nuoto e soccorritori acquatici e terrestri, ma anche sensibile alla salvaguardia e protezione ambientale e ancora, protezione civile, ha raggiunto i confini della Terra con l’assistente bagnanti e soccorritrice  Cinofila FISA del gruppo UCS-NUCS Viterbo, di eccezione: la Dott.ssa  Laura Selbmann.

La Docente presso il DEB dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, è stata infatti temporaneamente assegnata all’ENEA-UTA,  in una Missione in Antartide,  nell’ambito di un progetto scientifico finanziato dal Programma Nazionale per le Ricerche in Antartide (PNRA) .
La Biologa, ha voluto portare con sè il gagliardetto della  FISA nelle località di Pudding Butte e Thetys Bay, che resterà  poi affisso nella Sala dei Gagliardetti della Base Antartica Italiana Mario Zucchelli.

La Dott.ssa Selbmann, ha voluto così condividere con tutti i soccorritori, operatori, volontari della FISA questa sua importante esperienza, che sarà di sviluppo e crescita  sicuramente  alla sezione di minaccia e salvaguardia dell’ambiente marino, già presente nella Federazione e coordinata dalla collega Biologa  e M° di Salvamento Martina Capriotti, anche lei  impegnata in una importate ricerca sulle microplastiche e la contaminazione chimica.

La Fisa dunque parla al femminile: donne di alto spessore professionale ma anche soccorritori FISA, con grande orgoglio del Presidente Raffaele Perrotta..

Commenta con il tuo account Facebook