MONTALTO DI CASTRO – “Si è concluso, senza non poche polemiche, il 6° torneo “Ragazzi di Maremma” Memorial Stracca. Ad alzare la coppa al cielo è stata la squadra tarquiniese del Toto’s che si è imposta per 5 a 4 ( d.c.r. ) sulla squadra locale Alvaro Albanesi. Ad aprire le marcature è stato il Toto’s ma l’Alvaro Albanesi rispondeva subito caparbiamente e prima pareggiava per poi chiudere il primo tempo in vantaggio di 2 a 1.

 

Ad inizio ripresa è costretto ad uscire dal campo il numero 10 della squadra locale dopo un fallo di gioco che gli ha procurato un vistoso taglio sulla testa. Rientrerà successivamente con una fasciatura. Dopo essersi portata sul 3 a 1 l’Alvaro Albanesi riesce a ridurre lo svantaggio per poi pareggiare anche grazie alle parate del proprio portiere ( premiato non a caso come miglior portiere del torneo ). Allo scadere dei tempi regolamentari il numero 10 dell’Alvaro Albanesi fallisce un tiro libero che porta ai tempi supplementari. Nei tempi supplementari la partita si fa accesa e culmina nell’espulsione dell’allenatore Federici dell’Alvaro Albanesi. Sempre l’Alvaro Albanesi si vede negare un rigore netto sul finire dei tempi supplementari.

 

Nella lotteria dei rigori è il Toto’s a spuntarla grazie a due parate del suo portiere. Precedentemente si era disputata la semifinale tra lo Juventus club di Capalbio e la Caninese che ha visto quest’ultima imporsi per 10 a 6. Lo Juventus Club, sebbene avesse solo i 5 giocatori titolari, ha chiuso il primo tempo in vantaggio per 4 a 3. Chiuderà infine la partita in soli 4 uomini per infortunio del giocatore numero 4. Da annotare i 7 pali presi dalla Caninese che avrebbero potuto siglare un risultato molto più pesante. Alla premiazione hanno partecipato oltre al vice sindaco Luca Benni anche l’attore di Cento Vetrine Daniele Brugia (alias Stefano della Rocca). Appuntamento quindi alla prossima estate sempre sul sintetico del centro sportivo Oasis di Pescia Romana dove sarà rimesso in palio il trofeo del torneo e che vinca il migliore”.

 

Stefano Sebastiani

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email