Domus Mulieris: prossima gara a Rieti

Domus Mulieris

Inizia da Rieti la volata finale per i playoff della Domus Mulieris, impegnata in questo sabato nell’ottavo turno di ritorno del campionato di serie B di basket. Il fondamentale successo casalingo di sabato scontro contro Frascati, replica di quello ottenuto nel girone di andata, ha avvicinato in modo notevole un piazzamento tra le prime otto per le ragazze viterbesi che cercheranno di chiudere definitivamente i conti in questo fine settimana.

Obiettivo non semplice da raggiungere, considerando che le padrone di casa della NPC Sporthub Rieti hanno due punti in più in classifica rispetto alle viterbesi e, in questa stagione, sono state capaci di superare sul proprio parquet anche il San Raffaele Roma, una delle big del girone: un organico di qualità, quello della Sporthub, che può contare su una grande realizzatrice come Federica Chiarella (quasi 16 di media in stagione), affiancata da Francesca Tolardo (anche lei oltre la doppia cifra), da Ludovica Orsini (9.8 punti per gara) e Anna Stoyanova (7.9 punti a partita), tutte giocatrici di cui la difesa della Domus Mulieris dovrà occuparsi con la massima attenzione.

La sfida di andata si chiuse con la vittoria del quintetto viterbese per 80-71, con quattro giocatrici in doppia cifra che resero vana la prestazione monstre in attacco di Chiarella, autrice di 35 punti con 15/20 al tiro. Il gruppo allenato da Carlo Scaramuccia seppe replicare ad un ottimo avvio delle ospiti recuperando nel secondo parziale e chiudendo poi i conti nel quarto decisivo, malgrado i tentativi di recupero di Rieti.

Per questo match il tecnico viterbese, oltre alla sicura assenza di Tarroni, deve fare i conti con i guai fisici di Michaela Gionchilie, impossibilitata ad allenarsi tutta la settimana; quasi certa la sua presenza a referto ma sul suo impiego in campo una decisione verrà presa solo all’ultimo momento.

La palla a due è in programma alle 21 presso il PalaSojourner di Rieti e la direzione di gara sarà affidata ai signori Dumitru Cosmin Prundaru e Federico Dinoi, entrambi di Roma