VITERBO – La Stella scende in campo domenica sera al PalaMalè dove incontrerà Formia, squadra in netta risalita in classifica ed alla ricerca di uno dei posti migliori per la griglia dei playoff che inizieranno il 6 maggio per designare l’unica squadra che sarà promossa in Serie B.

Il team di coach Cardinali è formazione molto solida, con un gruppo di giocatori di notevole valore e che tra l’altro nelle ultime settimane si è ulteriormente rinforzato sul mercato. Squadra molto fisica, con un pacchetto di lunghi tra i migliori del campionato e che gioca un basket rapido ed aggressivo, Formia è avversaria da affrontare con la massima cautela e soprattutto con grande motivazione.

I ragazzi di Fanciullo sono reduci dalla battuta d’arresto subìta sabato scorso a Roma sul parquet della Petriana seconda in classifica, che è arrivata peraltro dopo aver messo in cassaforte undici successi consecutivi che li hanno lanciati al vertice del torneo. Tra i viterbesi c’è quindi grande voglia di mettersi rapidamente alle spalle l’insuccesso romano di sabato, cercando di raggiungere il prima possibile la certezza matematica della prima posizione che garantirebbe la possibilità di disputare la eventuale gara tre di tutta la fase finale sempre tra le mura amiche.
Contro Formia forse in panchina Manetti, ma forti dubbi sulla presenza di Meroi, colpito da un attacco influenzale. Da verificare invece il rientro di Razzino, fermo per un infortunio al ginocchio che lo ha già tenuto lontano dal campo per oltre un mese.

I biancostellati sono consapevoli però che il prossimo impegno non è uno tra i più facili e che quindi necessita di concentrazione, percentuali realizzative discrete e difesa attenta, cioè di quelle caratteristiche che identificano la migliore Ortoetruria. Attendono anche la presenza al palazzetto di un pubblico numeroso come quello che li ha sostenuti calorosamente nell’ultima gara vittoriosa contro Frassati e che potrebbe essere molto importante in un match che si annuncia combattuto. Palla a due alle ore 18,00, sotto la direzione di Suriani di Ciampino e Lilli di Ladispoli.

Commenta con il tuo account Facebook