VITERBO – Finisce 3/33 tra Tusciarugby e Arvalia Villa Pamphili l’incontro di ieri al Sasso d’Addeo di San Martino al Cimino valido per la prima giornata di ritorno del girone nord di serie C poule 2.

I romani sono apparsi più continui e soprattutto bravi ad approfittare di ogni occasione per segnare. Al contrario di Provenzano e compagni che, nonostante abbiano a lunghi tratti costretto gli ospiti a giocare nei loro ventidue, non sono mai riusciti a finalizzare. Eppure i ragazzi di Medori avevano iniziato in avanti portandosi in vantaggio su piazzato di capitan D’Ottavio.

Una partita caratterizzata dai tanti, troppi errori arbitrali, dall’una e dall’altra parte, a discapito dello spettacolo che alla fine ci consegna un risultato sicuramente giusto ma che non riflette nel punteggio la reale differenza delle squadre scese in campo.

E visto che siamo in tempi di scrutini un debito formativo lo dobbiamo senz’altro assegnare al direttore di gara, il signor Giuseppe De Filippis, la materia? Il regolamento.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email