tarquinia

TARQUINIA – Torna mercoledì 22 agosto, in apertura del DiVino Etrusco, Prospettive Etrusche (VII ed.) sul Pianoro della Civita, la manifestazione organizzata dalla STAS in collaborazione con ArcheologicaMente onlus, Comune di Tarquinia, Università Agraria di Tarquinia e Soprintendenza, Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per L’area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale.


Protagonista assoluto della serata il tempio dell’Ara della Regina, contesto quanto mai adeguato per l’apertura della kermesse DiVino Etrusco, tornata a celebrare la produzione enologica della Dodecapoli etrusca che si presume proprio in questo santuario avesse il suo fulcro religioso.

Per l’intera serata, il pubblico potrà essere protagonista attraverso le invasioni di “Etruschi Digitali”, che in questi giorni stanno imperversando sul web con filmati e notizie storiche sul santuario etrusco. In pratica ogni visitatore contribuirà alla promozione dell’evento attraverso il proprio smartphone e i social network, in base a indicazioni e materiali forniti sul posto.

Ad aprire la serata, la visita guidata del sito, al termine della quale sarà possibile fare un viaggio virtuale all’interno del tempio etrusco grazie alle ricostruzioni in 3D realizzate dalla Studio Architutto Designer’s. Per chi non sapesse come arrivare sul posto, l’appuntamento è alle 18.45 alla Barriera San Giusto, altrimenti alle 19.30 al cancello d’entrata della Civita. L’inizio della visita è previsto per le ore 20,00.

Alle 21,00 il concerto “Electric Sheep” del gruppo capitanato da Angelo Olivieri, musicista che figura stabilmente tra i 10 migliori trombettisti italiani, con  un repertorio formato in gran parte da brani originali, che alterna groove tipici del funk e del Hip-Hop a composizioni di matrice jazzistica, fortemente influenzate dalla scena free newyorkese e chicagoana; alla console il deejay Joe S.

Lungo la strada che fiancheggia il tempio, sarà allestita una mostra con opere di Nino Calandrini, Massimo Bordo, Francesco Giannoni, Michele Totino, Giacinto Mazzola, Fabio Castelli: alle 22.30, si procederà con l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria associata all’evento, in premio le opere offerte dagli artisti in mostra. Sarà inoltre possibile fare una degustazione dei vini delle aziende partecipanti al DiVino Etrusco.

Quest’anno sarà disponibile un bus-navetta con partenza dalla Barriera San Giusto alle ore 19,00 e 19,30 circa, con rientro alle 22,30 e 23,00: la navetta è riservata a chi non ha disponibilità di mezzi propri o è impossibilitato alla guida. Sul posto sarà allestito un punto ristoro.

L’Ingresso ad offerta libera è destinato alla tutela e valorizzazione del patrimonio storico-archeologico locale.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email