Soddisfazione della presidente dell’Ail Viterbo Patrizia Badini: “Un risultato sopra le aspettative. La generosità delle persone è andata oltre le difficoltà causate dal COVID”

“Un successo. Una dimostrazione che le persone, nonostante questo periodo di difficoltà per il covid, sanno ancora dimostrare tutta la loro generosità per sostenere una causa importante come quella della lotta alle leucemie”. Sono parole di soddisfazione quelle della presidente dell’Ail Viterbo, Patrizia Badini, per il risultato ottenuto con la campagna delle stelle di Natale: 6mila piante vendute nella Tuscia.
“Siamo andati oltre le aspettative – prosegue la presidente dell’Ail Viterbo -, con un numero di stelle di Natale vendute nettamente superiore a quello dello scorso anno. Ringrazio i sostenitori che hanno voluto dare ancora una volta, con il loro contributo, un segnale di fiducia e attenzione verso gli obiettivi che l’Ail persegue. Non era scontato, ma la generosità delle persone è andata aldilà delle criticità causate dalla pandemia”.
I fondi raccolti saranno devoluti per finanziare la ricerca sulle leucemie, i linfomi, il mieloma e le altre malattie del sangue; potenziare i servizi territoriali di assistenza domiciliare ai pazienti e le attività di supporto psicologico ai malati con volontari qualificati; sostenere il reparto di ematologia dell’ospedale di Belcolle. Oltre a Viterbo, sono stati coinvolti nella campagna altri 34 comuni della Tuscia.
“Grazie, come sempre, all’instancabile lavoro dei nostri volontari, cuore pulsante dell’associazione – conclude Badini -. Sono stati eccezionali. Hanno messo a disposizione tempo e impegno per allestire i banchetti, dare informazioni e far conoscere alle persone la nostra realtà, da oltre 50 anni a fianco dei malati e delle loro famiglie”.