A Tuscania Convegno Internazionale dedicato al SoulCollage®

0

 

TUSCANIA – Tuscania si prepara ad accogliere sul territorio un evento di portata internazionale.
Dal 12 al 19 giugno, infatti, arriveranno in città circa cinquanta persone di diverse nazionalità in occasione del VI Convegno per Facilitatori di SoulCollage®, il primo del genere organizzato in Europa.

 

Il SoulCollage® è una tecnica che sposa creatività, immaginazione, intuizione e psicologia. Si basa sull’ auto-realizzazione di un mazzo di carte personali attraverso la combinazione di immagini.

 

Jungiano e transpersonale nella sua essenza, SoulCollage® è accessibile a chiunque abbia passione per immagini e colori anche senza avere, necessariamente, una formazione artistica.

 

Il metodo è stato messo a punto, verso la fine degli anni ’80, da una psicoterapeuta americana, Seena B. Frost, e da allora questa tecnica semplice e alla portata di tutti, ma intensa e profonda nei suoi effetti, ha entusiasmato e coinvolto migliaia di persone, prima negli Stati Uniti e poi in altri continenti, arrivando infine anche in Europa.

 

Attualmente si contano circa tremila Facilitatori di SoulCollage® in quarantuno paesi nel mondo, oltre a migliaia di praticanti.

 

Il SoulCollage®, o “collage dell’anima”, viene utilizzato in campo educativo, artistico, olistico, terapeutico e perfino come sostegno nei percorsi evolutivi personali o nello sviluppo delle risorse umane a livello aziendale.

 

Inoltre trova ampia diffusione in tutte le attività in cui è importante rafforzare  il senso di comunità, di benessere e di fiducia nelle proprie capacità espressive.

 

Basti pensare che le sue applicazioni creative hanno raggiunto ospedali, prigioni, campi di rifugiati e orfanotrofi aiutando sia il personale che gli utenti a trovare equilibrio e speranza.

 

Mercoledì 8 giugno alle 10,45 in una conferenza pubblica presso i locali dell’Actas in via Matteotti a Tuscania saranno illustrati tutti i dettagli dell’incontro internazionale che si terrà dal 12 al 19 giugno che prevede, in cartellone, anche due importanti concerti e una mostra a chiusura lavori, questi ultimi aperti al pubblico.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.