CIVITA CASTELLANA – Sabato 10 giugno il Comune di Civita Castellana ha partecipato alla cerimonia di commemorazione di Giacomo Matteotti che si è tenuta a Roma, sul Lungotevere Arnaldo Da Brescia, dove è avvenuto il rapimento 93 anni fa e dove lo scorso gennaio era stato profanato il giardino in suo onore.

Il comune di Civita Castellana ha partecipato con l’assessore Vanessa Losurdo e il consigliere comunale Gianluca Salza. Presenti alla cerimonia la sindaca di Roma Virginia Raggi, la Presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Sandro Gozi, la Consigliera regionale Teresa Petrangolini.

“Abbiamo celebrato il ricordo di un uomo giusto nel senso più ampio del termine, Giacomo Matteotti -ha spiegato l’assessore alla cultura Vanessa Losurdo – Dopo gli incresciosi fatti dello scorso gennaio, abbiamo pensato fosse necessario che il nostro comune rendesse evidente a tutti quali sono i valori di fondo che ci ispirano. E lo abbiamo fatto donando un’opera del Maestro Franco Giorgi, che ha completamente sposato la nostra idea. La sua opera una stele di circa 2 mt di altezza sarà posta su lungotevere Arnaldo da Brescia non appena saranno esplicate tutte le formalità necessarie. Ringrazio quindi in primo luogo il II municipio di Roma, Francesca Del Bello e Valentina Caracciolo, donne capaci e risolute, con le quali è nata una splendida collaborazione, la Fondazione Matteotti, Alberto Aghemo e Salvatore Nasti che ha accettato con gioia l’idea e che già avevamo conosciuto grazie ad Italo Arcuri, anche lui presente sabato, e la Fondazione Saragat. Ringrazio per le belle parole spese per la nostra cittadina il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Sandro Gozi, la Consigliera regionale Teresa Petrangolini e la sindaca di Roma Virginia Raggi: parole che apprezziamo ancora di più perché inaspettate. Ma per organizzare un momento come questo abbiamo avuto bisogno anche di aiuti più tecnici. Grazie quindi a Marco Rossi ed alla Stand & Stand Allestimenti srl che ci hanno aiutato nell’approntare il trasporto della stele. Ma soprattutto ringrazio il nostro sindaco Gianluca Angelelli, per avermi concesso l’onore di fare le sue veci in questa importante occasione. La nostra piazza principale, quella dove sorge il comune, il cuore della città stessa, è dedicata proprio a Giacomo Matteotti. Ogni ragazzo o bambino che passa di lì si è dovuto confrontare, anche solo per curiosità, con la sua storia. E’ giusto, quindi, soprattutto adesso, in un momento storico in cui pericolosi cenni di un riesumato fascismo si ritrovano nelle ideologie di gruppi pseudo politici, rinnovare la nostra appartenenza ad altri valori e soprattutto che a farlo, sia un paese a nord di Roma, Civita Castellana.”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email