VITERBO – Viterbo e la Tuscia piangono la scomparsa di Massimo Natili. L’ex pilota automobilistico e imprenditore si è spento nella notte all’età di 82 anni.

Nato a Ronciglione il 28 luglio 1935, appassionato di corse automobilistiche, sin da giovane si è cimentato in diverse gare. Nel 1953 a 18 anni a bordo di una Fiat 500 Topolino partecipò alla Vermicino-Rocca di Papa una classica dell’epoca, arrivò secondo.

In quella occasione venne notato da Pietro Taruffi che se lo portò alla scuola di pilotaggio di Vallelunga. Le lezioni del maestro portarono l’amico Massimo a partecipare a infinite gare con la nuova Fiat 500. Salì alla ribalta internazionale quando nel nel 1961 corse il Gran Premio di Gran Bretagna e si qualificò per l’appuntamento di Monza dove superò i 300 km orari con una Cooper –Maserati della Scuderia Centro Sud. Durante l’anno disputò anche Gran Premi fuori campionato.

Nel 1962 ebbe un grave incidente a Monza a bordo di una Formula Junior e fu salvato da uno spettatore, Sergio Kellermann. Chiuse quarto il Gran Premio di Roma nel 1964, prima di passare alle gare in Formula 3. Ma la carriera di Massimo è stata anche costellata da numerose partecipazioni alle varie edizioni della Mille Miglia con a fianco incantevoli “donne” dello spettacolo. Simpatico aperto gioviale era amico di tutti non ha mai mostrato segni di snobismo e superiorità e questo lo faceva benvolere. Ha avuto anche una breve approccio con la politica locale, ed è stato un manager nel settore automobilistico. Lo ricorderemo sempre con il suo sorriso espressivo.

Ciao Massimo ricordo ancora le serate in cui a casa tua circondato dall’affetto familiari ci facevi fotografare in anteprima le “dive” che ti avrebbero accompagnato nelle lunghe Mille Miglia a cui hai partecipato.

A tal proposito, la redazione di Ontuscia intende omaggiare e onorare la memoria di Massimo Natili pubblicando alcuni scatti che lo ritraggono nella suddetta competizione e non solo.

 


“L’asd X Car Motorsport, si unisce al dolore della famiglia Natili per la scomparsa dell’amico Massimo Natili, ex pilota automobilistico, unico viterbese ad aver gareggiato nel 1961 in Formula 1 e che vanta numerose vittorie nelle competizioni automobilistiche in pista, oltre che nelle cronoscalate. Massimo era una persona dotata di un grande animo e di una sconfinata passione verso l’automobilismo, figura di ispirazione per tutti noi. Ciao Massimo!”

Il presidente dell’ASD X CAR MOTORSPORT
Fabrizio Massaini

 


 

“Massimo Natili è stato molte cose, un grande pilota, uno sportivo, un imprenditore innovativo e un caro amico. Il suo carattere aperto, la sua battuta sempre spiritosa hanno di sicuro contribuito al suo successo nei rapporti con tutti. Era veramente difficile resistere alla sua simpatia. Un caro abbraccio alla moglie ed alle figlie per questa improvvisa scomparsa del caro Massimo”.

Leonardo Michelini
Sindaco di Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook