BASSANO ROMANO – Altra brillante operazione dei Carabinieri della Stazione di Bassano Romano nella lotta alla criminalità. Era da qualche mese che i militari si erano insospettiti dalla presenza sporadica in paese di un uomo, di origini campane, che aveva atteggiamenti strani e sul quale non circolavano notizie circa la provenienza e la vita precedente.

 

Così sono partiti gli accertamenti e i servizi per saperne di più e per tracciarne un profilo completo. Grande è stata la sorpresa quando si è venuti a conoscenza che si trattava di un pericoloso criminale che nel marzo 2009 si era reso responsabile, in provincia di Napoli, di rapina a mano armata ai danni di una coppia che si era appartata e nella circostanza l’uomo aveva, sotto la minaccia dell’arma, iniziato a palpeggiare la donna. Le indagini dell’epoca avevano portato all’identificazione del malfattore che vistosi scoperto però si era reso irreperibile e sul conto del quale era stata emessa una dichiarazione di latitanza.

 

Ieri i militari avuta notizia che l’uomo era presente nel comune lo hanno bloccato e tratto in arresto in esecuzione dell’ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torre del Greco. L’uomo quando si è visto scoperto seppur sorpreso ha fatto i complimenti ai militari operanti. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Viterbo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email