Condividiamo la recente presa di posizione della Coldiretti di Viterbo riguardo l’aggressione al nostro territorio con l’istallazione di impianti fotovoltaici.

Il nostro territorio – affermano in una nota FAI CISL VITERBO – è prettamente dedito all’agricoltura, con un mosaico di prodotti agroalimentari, di assoluta eccellenza. L’agricoltura è un volano di sviluppo straordinario per la Tuscia ed anche una nuova scommessa per i giovani che stanno riscoprendo il valore della terra. Se pensiamo che solo nel Lazio sono state già presentate oltre 1260 domande di primo insediamento e di queste un 20% riguardano la provincia di Viterbo. Sono progetti presentati da giovani sotto i 35 anni di età, con nuove professionalità e con idee straordinarie, che spaziano dal biologico alla riscoperta di piante in via di estinzione.

Destinare superfici produttive agricole di pregio della nostra provincia al fotovoltaico è un atteggiamento scellerato e irresponsabile, che rischia di lasciare senza lavoro migliaia di occupati.

Inoltre i diserbanti con i quali vengono trattati i terreni, prima della posa degli impianti fotovoltaici, creano danni permanenti al suolo. Pertanto, ribadiamo che il fotovoltaico industriale nei nostri campi desertifica e uccide il territorio e la biodiversità.

L’impegno della Fai Cisl in accordo con Coldiretti è quello di salvaguardare le nostre eccellenze agricole, i posti di lavoro che rischiano di essere cancellati in nome del fotovoltaico. L’agricoltura è un settore trainante nella Tuscia, una grande opportunità di sviluppo sostenibile e di occupazione e non possiamo permettere a nessuno di strappare ettari preziosi al nostro settore.

Chiediamo alle istituzioni un impegno concreto, al fianco dei Lavoratori del settore agricolo, contro l’istallazione selvaggia del fotovoltaico, affinché le nostre verdi terre non diventino paesaggi lunari spettrali.

Aiutiamo gli Agricoltori a produrre buon cibo e buona occupazione, preserviamo il futuro dei nostri figli.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email