Simone Morbidelli Commerciante Bassano Romano

COVID19 – Simone Morbidelli, della omonima storica famiglia di commercianti bassanesi del settore beverage, fa il punto sull’emergenza Coronavirus

 

“Il futuro è un’incognita per noi commercianti”. Simone Morbidelli, dell’omonimia storica famiglia di commercianti bassanesi, fa il punto della situazione sull’emergenza Covid-19.

 

Fondata dal compianto Stanislao nel primo deposito in Via Benvenuto Cellini, l’allora “Morbidelli Stanislao”nei primi anni ottanta era una società leader in provincia (e non solo) nel settore beverage.

 

Da qualche mese l’intraprendente ex giocatore del Bassano Romano calcio ha aperto un nuovo esercizio in Via San Vincenzo, convertendo il vecchio in deposito.

 

“Nel nuovo punto vendita di Via San Vincenzo mi trovo molto meglio – ha detto Simone Morbidelli -, non solo dal punto di vista logistico e viario ma così posso utilizzare il vecchio come magazzino per stoccare la merce. O meglio mi trovavo meglio è proprio il caso di dire, in quanto questa emergenza sanitaria mi ha tagliato letteralmente le gambe. Prima infatti, pur avendo molte spese per gli investimenti fatti, avevo un discreto fatturato. Servivo ristoranti, pizzerie, pub, bar, agriturismi. Non solo, ma avendo prodotti di qualità avevo anche una certa clientela. Adesso ho solo spese. Sono stato costretto a mettere in cassa integrazione i miei dipendenti. Ho chiesto anche una linea di credito alla banca con tassi agevolati”.

 

Ma, nonostante “il futuro sia una e vera e propria incognita” non tutto è completamente nero per Simone.

 

“Sul versante lavorativo ho rafforzato le consegne a domicilio con prodotti di alta qualità. Una parte della mia clientela non sta risentendo della crisi e vuole comunque olio, capsule di caffè, pomodori, pasta, prodotti sottolio ed altri prodotti sempre di nicchia. A breve lanceremo anche una campagna promozionale su tutto il beverage. Sotto il profilo della vita privata, invece, questa crisi ha avuto anche una nota positiva: il tempo che trascorro con i miei figli. Prima gli impegni lavorativi erano altissimi e non avevo molto spazio da dedicargli. In queste settimane al contrario passo molto tempo con loro e questo come genitore mi gratifica molto. Sperando in una ripresa imminente lancio un saluto a e un buon auspicio per il futuro a tutti”.