Rotelli: “Il tasso di disoccupazione scende al 7,5%, quella giovanile scende addirittura di 2,5 punti al 21% grazie al Governo Meloni”

A novembre il numero di occupati in Italia raggiunge un nuovo record a quota 23 milioni e 743mila unità, con 30mila unità in più su ottobre. Il numero di occupati di novembre è inoltre superiore di 520mila unità rispetto a un anno prima e aumenta occupazione per donne, dipendenti e over 34. Il tasso di disoccupazione scende al 7,5%, quella giovanile scende addirittura di 2,5 punti al 21% .Sono questi i dati più rilevanti che ha divulgato oggi l’ISTAT.

Dati che dimostrano l’operato del Governo Meloni, sviluppo economico, crescita della nazione e creazione di condizioni generali migliori al fine di creare occupazione. La crescita di occupati nell’ultimo anno, di oltre mezzo milione di unità, ne è la dimostrazione più concreta. Il Governo è impegnato nel raggiungimento degli obiettivi che si è dato, smentendo costantemente chi invece vuole far apparire tutt’altro, e lavora per raggiungerli ogni giorno con caparbietà e tenacia.

Lo dichiara in una nota l’On. Mauro Rotelli, Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera