VITERBO “Tira aria nuova al comando di Polizia locale… eppure non si respira. Arrivano voci di cambiamenti radicali, spostamenti, punizioni, modifiche al regolamento dei distintivi di grado, conquista quest’ultima faticosamente raggiunta dopo anni di lotta sindacale.

La novità più evidente è che una unità di personale di Polizia locale sia stata tolta dal servizio d’istituto e sia stata spostata presso la segreteria per collaborare in via definitiva con l’assessore alla Polizia locale e alla Protezione civile, nonostante esista già personale che si occupa di tale incombenza. Ciò ha determinato anche una serie di spostamenti a catena.

Vista la carenza di personale evidenziata ripetutamente nel tempo da questa sigla sindacale, sembra inopportuno scegliere per la segreteria dell’assessore un appartenente alla Polizia locale tanto più che l’assessorato può attingere al personale di tutti i settori di sua competenza (termalismo, agricoltura, servizi informatici etc).

In tale circostanza desta molta perplessità il totale silenzio di quelle sigle sindacali che fino a pochi mesi fa si sono battute per togliere personale in divisa proprio agli uffici sopracitati, per restituirlo alla Polizia locale. Il torpore è forse dovuto al caldo estivo o c’è qualcosa che ci sfugge?

La Uil Fpl si augura che si tratti solo di una defaillance iniziale del nuovo assessore, poiché questa sigla è consapevole che l’unico vero problema che è urgente affrontare è la cronica mancanza di personale.

Ricorda altresì al nuovo assessore che se il comando in questi anni è riuscito a far fronte alle innumerevoli criticità è stato soltanto grazie alla professionalità dei singoli operatori, dote che si acquisisce mantenendo la necessaria competenza sempre nel medesimo settore.

E sarebbe opportuno superare tutti gli atteggiamenti faziosi e in un’ottica politica più lungimirante promuovere un clima disteso e sereno per consentire finalmente al personale tutto di esprimere al meglio le proprie capacità nell’interesse di tutta la cittadinanza di Viterbo”.

Lamberto Mecorio
Segretario generale Uil Fpl
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email