Est Film Festival, Montefiascone torna città del cinema

Sette serate, le notti al Caffé Centrale e uno spirito green

Da domenica 23 luglio a sabato 29 Montefiascone torna città del cinema grazie alla diciassettesima edizione di Est Film Festival. Sette serate con due ritorni importanti: le proiezioni sotto le stelle di Piazzale Frigo e il DopofESTival in collaborazione con il Caffè Centrale in Piazza Vittorio Emanuele.

“Siamo emozionati e carichi di energia per un’edizione con cui attireremo nel centro di Montefiascone un pubblico importante. Tornare con le proiezioni dei film in piazza ridarà centralità al Festival; le serate che abbiamo organizzato in collaborazione con il Caffè Centrale per continuare a parlare di cinema ascoltando musica o assistendo ad esibizioni ci riportano in un clima di festa per noi e per tutti molto importante – è quanto dichiara il direttore del festival Glauco Almonte -.

Inoltre EFF potenzia le iniziative “green”: dal voto del Pubblico, che diventa digitale grazie alla collaborazione con AVIS Comunale di Montefiascone, alla riduzione della carta fino all’eliminazione delle bottiglie di plastica, dalle iniziative per il corretto riciclo dei rifiuti alla diffusione di gadget a chilometro zero.

Un ringraziamento alle istituzioni, sponsor, partner e sostenitori che sono rimasti vicini al festival in un anno in cui è mancato il supporto economico del Comune di Montefiascone: è grazie a loro che tutto questo è ancora possibile ed è insieme a loro che speriamo di crescere nel 2024”.

L’apertura del 23 luglio (ore 21.15, Piazzale Frigo) è con la proiezione del film ‘Piano Piano’, introdotta dall’incontro con il regista Nicola Posatore. Al Caffè Centrale il DopofESTival la serata di risate con Fulvio Venanzini, uno dei primi comici stand up italiani a essersi esibito negli Stati Uniti e in Canada.

‘Come pecore in mezzo ai lupi’ è il film scelto per la serata di lunedì 24 luglio (21.15, Piazzale Frigo). Sarà presente la regista Lyda Patitucci. Alle 23.30 Daniela Turchetti e Riccardo Notazio accompagneranno nel cuore della notte il pubblico di Est Film Festival in un duo voce e chitarra tra bossa nova, latin jazz e swing.

Martedì 25 luglio la storia del primo stragista familiare italiano del Novecento è raccontata in ‘Percoco – Il primo mostro d’Italia’ (21.15, Piazzale Frigo); in apertura l’incontro con il regista Pierluigi Ferrandini. Al Caffè Centrale (ore 23.30) sarà la serata della band Santamarya con le canzoni del disco ‘Nessuno ricorda niente’, testi che si nutrono della canzone d’autore italiana ma indossando forme internazionali.

‘Le ragazze non piangono’ è il film scelto per la serata di mercoledì 26 luglio (21.15, Piazzale Frigo); in apertura l’incontro con il regista Andrea Zuliani. Il trio Blu Pop si esibirà invece al Caffè Centrale (ore 23.30) con brani che spaziano dalle icone anni Ottanta alla dance.

La commedia ‘I pionieri’ di Luca Scivoletto sarà proiettata sul grande schermo di Piazzale Frigo nella serata di giovedì 27 luglio. Al Caffè Centrale (ore 23.30) il viaggio tra musica italiana e brasiliana dei Sem Janela.

Venerdì 28 luglio la consegna del premio Arco di Platino a Francesco Patierno che presenta l’inedito ‘La cura’. Al Caffè Centrale i Double Side – duo di sax con Marcello Balena e Jp Sax.

Sabato 29 luglio sarà consegnato l’Arco d’Argento per il Miglior Documentario di EFF|DOC, a seguire la proiezione di ‘Terre Mutate’ per la regia di Alessandro Marinelli. Al Caffè Centrale le musiche ipnotiche dell’Orchestra Mutante Mysticanza.

Il giorno di chiusura, domenica 30 luglio, saranno consegnati l’Arco d’Oro – Premio Crédit Agricole per il Miglior Film ed il Premio del Pubblico. A seguire la proiezione della versione restaurata del capolavoro degli anni Settanta ‘Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto’.

Per tutta la durata della manifestazione all’interno del Caffè Centrale il racconto fotografico ‘Est Film Festival 16 anni insieme’. Tutte le informazioni su estfilmfestival.it e sui canali social.