“La scorsa estate la Commissione Agricoltura e Ambiente – dichiara Valerio Novelli, Presidente della Commissione – ha votato per le nomine dei Presidenti dei Parchi laziali, proposte dal Governatore Nicola Zingaretti attraverso decreti ad hoc, dando parere contrario a quelle riguardanti i Presidenti di Roma Natura e dell’Ente Regionale Monti Cimini. Nonostante questo passaggio, oggi, grazie ad un cavillo legislativo, il Presidente Zingaretti ripropone gli stessi nominativi, attraverso due nuovi decreti”.

“Come Presidente rimango fortemente indignato per questa scelta politica – continua il Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle – soprattutto perché pretendo rispetto per i lavori della Commissione che mi onoro di presiedere, quindi, a difesa della dignità della stessa, ho comunicato al Presidente Zingaretti la decisione irrevocabile di non calendarizzare i decreti riproposti”. “La mia decisione- conclude Novelli- è quella di lasciar scadere i termini per la presentazione in Commissione, così il Presidente Zingaretti avrà la possibilità di procedere alle nomine senza il nuovo parere della Commissione già espresso la scorsa estate. Non sarò complice di questa metodologia da vecchia politica fatta di nomine calate dall’alto senza alcun dialogo e senza condivisione con tutte le forze politiche e con la società civile”.

Commenta con il tuo account Facebook