VITERBO – “L’esito delle non tanto attese elezioni Provinciali è arrivato. Elezioni anomale che non vedono i cittadini, gli unici e soli legittimati a esprimere la democrazia nel proprio Paese, a scegliere i propri rappresentanti sul territorio. A non scegliere direttamente chi dovrebbe garantire servizi equi, affidabili e correttamente distribuiti.

 

Elezioni anomale imposte da un governo anomalo di cui ancora non si capisce, a dispetto del nome, l’animo democratico. Anomalo infatti che leggi e provvedimenti siano regolarmente approvati solo a suon di decreti legge e voti di fiducia, strumenti che dovrebbero essere utilizzati in caso di estrema urgenza o stallo governativo e che invece è ormai consolidata e cattiva abitudine.

 

Elezioni anomale che hanno visto tutte le criticità di un sistema politico forse stanco e consunto, con posizioni di facciata mille volte rimescolate, modificate, stravolte e infine spesso messe sul banco del mercato.

 

Fratelli d’Italia ha ancora una volta confermato la propria coerenza, creando un ampio tavolo di concertazione, aperto incondizionatamente a tutto il centrodestra su cui ognuno si è confrontato sullo stesso piano, rinunciando e lasciando spazi di protagonismo al fine di raggruppare un Centro Destra che negli ultimi anni si è lasciato depredare da tutte le posizioni amministrative che i cittadini gli avevano assegnato.

 

Fratelli d’Italia ci ha creduto dall’inizio alla fine a prescindere dal risultato, interpretando la voglia e la necessità di una vera contrapposizione a partiti e abitudini che stanno portando la nostra Nazione in fondo ad un baratro dal quale sempre più difficile sarà uscire.

 

Sicuramente più redditizi sono i protagonismi di alcuni. Protagonismi individuali che poco hanno a che fare con lo spirito vero della politica orientata ai cittadini, a vantaggio dei quali a ogni dannoso spigolo andrebbe trovata adeguata smussatura.

 

Siamo orgogliosi del risultato raggiunto dalla lista “Centro Destra Unito” che elegge due rappresentanti, non tanto per il risultato assoluto sicuramente lontano da un vero successo, quanto per aver mantenuto la coerenza dei principi che ispirano il nostro movimento che vede lealtà, correttezza e trasparenza di posizioni definite e mantenute inalterate.

 

Complimenti e buon lavoro a Alberto Cataldi, consigliere provinciale uscente appena rieletto. Mazzoli e il PD ringraziano sicuramente tutti i personaggi che si sono sempre definiti di destra, ma hanno scelto un posto più comodo a sinistra. Mazzoli e il PD ringraziano chi pur di non scendere di uno scalino e mettersi in discussione, gli lasciano nuovamente una vittoria a mani basse.

 

I cittadini, ulteriormente schifati da questo misero teatrino di un ente falsamente abolito, speriamo non si lascino definitivamente allontanare dalla politica della propria Nazione senza la quale può prosperare solo anarchia, disordine o pericolosa oligarchia”.

 

Paolo Bozzi (foto)
Portavoce comunale Fratelli d’Italia – Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook