Nove giorni dedicati alla scienza, aspettando la Notte Europea dei Ricercatori 2020: a partire dal pomeriggio di martedì 22 fino a mercoledì 30 settembre Viterbo, Cerveteri e Tarquinia ospiteranno una serie di eventi divulgativi aperti al pubblico come Conferenze on line, incontri con i ricercatori dell’Università degli Studi della Tuscia, visite guidate e trekking scientifici, una manifestazione che si inserisce nell’ambito del Progetto NET.
Il “Festival della scienza e della ricerca 2020” (22-30 settembre) a Viterbo, Cerveteri, Tarquinia si inserisce nel quadro di una serie di appuntamenti di avvicinamento alla Notte europea dei ricercatori insieme a “Talenti per la scienza” (25-26 settembre) a Roma Cine Village Parco Talenti e a “Navigando con la ricerca” (27 settembre) a Livorno.
Per consultare il programma aggiornato e per le prenotazioni si può visitare il sito www.scienzainsieme.it http://www.unitus.it/

Il progetto NET e la Notte Europea dei Ricercatori
Al Progetto NET aderiscono dieci fra i più importanti Enti pubblici di ricerca ed Università del nostro Paese: CNR (che ne è anche il capofila), ENEA, INAF, INGV, ISPRA, CINECA, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi della Tuscia, Università Telematica Internazionale UNINETTUNO.

L’idea del Progetto NET è nata dall’esperienza di ScienzaInsieme che da due anni vede numerosi Enti di Ricerca e Università collaborare insieme sui temi della divulgazione, formazione e informazione che avevano già partecipato ad altre edizioni della Notte Europea dei Ricercatori e che l’anno scorso avevano già animato le notti scientifiche del Cinevillage di Roma.

La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto HORIZON 2020, realizzato con le azioni Marie Skłodowska-Curie, e si svolge tutti gli anni in 400 città dell’Unione Europea, coinvolgendo 1,6 milioni di visitatori, migliaia di ricercatori, centinaia di Centri di Ricerca, Enti di ricerca, Università, associazioni e numerosi altri soggetti impegnati nella divulgazione scientifica.

Gli appuntamenti del Festival della scienza e della ricerca sono una componente importante del percorso “waiting for the night” di sensibilizzazione e avvicinamento alla “Notte Europea dei Ricercatori” che quest’anno si celebrerà il 27 novembre 2020.